Pubblicato il

Costi della politica, il Pd ha presentato una proposta di legge

Taglio del 50% dell'indennità a chi percepisce reddito da altre attività lavorative

Taglio del 50% dell'indennità a chi percepisce reddito da altre attività lavorative

Il Pd-Sinistra VdA (consiglieri Raimondo Donzel, Jean-Pierre Guichardaz e Carmela Fontana) ha presentato oggi una proposta di legge regionale per la riduzione dell’indennità di carica dei consiglieri regionali. Si tratta di una modifica alla legge regionale 21 agosto 1995, numero 33. In buona sostanza, l’iniziativa del Pd stabilisce la riduzione del 50% dell’indennità di carica del consigliere regionale qualora lo stesso percepisca redditi derivanti da svolgimento contestuale da altra attività lavorativa. La proposta di legge dispone, poi, che la riduzione dell’indennità di carica vada a incidere sul calcolo dell’indennità di fine mandato. Il terzo comma introduce una riduzione, stabilita con precisi parametri, dell’indennità di carica del consigliere regionale che abbia già maturato un trattamento pensionistico. Il quarto dispone che i consiglieri regionali in pensione debbano dichiarare, annualmente, l’importo del trattamento di quiescenza percepito.
Nella relazione del Pd presentata vengono evidenziati “i costi eccessivi della politica e della macchina amministrativa che sono da tempo da noi denunciati; oggi, a fronte di una sostanziale contrazione delle risorse pubbliche disponibili, tali costi diventano sempre più difficili da sostenere e giustificare. L’opinione pubblica osserva con sconcerto comportamenti e modalità della classe politica non in linea con richiesti ai cittadini; non giustifica più sistemi previdenziali e retributivi diversi, ma non vede nemmeno con favore la sovrapposizione di attività pubbliche e private, a volte in palese conflitto di interessi. Soprattutto, pretende dalla politica e dai politici una partecipazione attiva ai sacrifici imposti alla collettività per far fronte alla crisi economica e finanziaria”.
Facile prevedere in Consiglio Valle un’altra battaglia.
(lu.me.)

Condividi

ULTIME NEWS