Posted on

Forestali: sì al tavolo di lavoro chiesto dai sindacati

Forestali: sì al tavolo di lavoro chiesto dai sindacati

10 milioni di euro, con affidi a ditte esterne che dovranno rispettare la clausola sociale, avvalendosi del personale inserito in graduatoria

Pur manifestando la preoccupazione che ha già caratterizzato i precendenti incontri, i rappresentanti sindacali di Savt Forestali, Fai Cisl, Ital Uil e Flai Cgil, accolgono con favore il ‘sì’ del presidente della Regione Augusto Rollandin, all’istituzione di un tavolo di confronto congiunto con le associazioni datoriali perchè «siano estesi il riconoscimento e la validità dei contratti in essere anche dei nuovi soggetti privati, al fine di garantire l’attuale trattamento economico e normativo». Quest’oggi, il presidente della Regione, l’assessore Isabellon e i dirigenti competenti hanno incontrato le associazioni sindacali per illustare le procedure organizzative per l’avvìo dei cantieri forestali.
Il programma dei lavori ammonta a 10 milioni di euro; gli interventi saranno affidati in appalto a ditte esterne che dovranno rispettare la ‘clausola sociale’, inserita nella Finanziaria regionale, ovvero obbligando gli appaltatori ad avvalersi della manodopera già impiegata dalla Regione e – sulla base di una selezione – inseriti in una graduatoria gestita dal Dipartimento delle risorse naturali.
I lavori saranno appaltati in più tranches; una prima gara alla metà di aprile, una seconda per fine maggio e una terza per fine luglio-inizio agosto. Parallelamento all’espletamento delle procedure di affido dei lavori, gli uffici dell’assessorato all’Agricoltura provvederanno ad aggiornare e controllare il rispetto della graduatoria delle maestranze. Perchè gli appalti siano il più ‘rapidi’ possibili, la soluzione illustrata ai sindacati è stata quella del sistema dei cottimi fiduciari, un sistema di gara informale che garantisce procedure snelle, esecuzioni tempestive e pagamenti celeri.
(c.t.)

Condividi

LAST NEWS