Posted on

Inchiesta su una presunta maxi evasione fiscale legata alla compravendita di una cinquantina di appartamenti

Inchiesta su una presunta maxi evasione fiscale legata alla compravendita di una cinquantina di appartamenti

Sono 76 gli indagati nell’ambito di un’inchiesta su una presunta evasione fiscale da circa 2 milioni di euro relativa alla compravendita di una cinquantina di immobili, tra appartamenti vacanze e garage, operazioni immobiliari perfezionate anche nella nostra regione. Dalle indagini della Guardia di Finanza, coordinate dalla Procura della Repubblica di Aosta, sarebbe emerso che una società immobiliare con sedi tra Aosta e il Canavese, avrebbe concordato con diversi acquirenti vendite a prezzi di mercato per poi stipulare, davanti al notaio, atti con valori nettamente inferiori – mediamente tra i 40 e gli 80 mila euro in meno – in modo da evadere il fisco. Il valore complessivo dei beni si aggira intorno ai 9,5 milioni di euro, contro i 7,5 milioni dichiarati.
Gli immobili valdostani venduti sarebbero situati, in particolare, in un complesso realizzato a Issime. Sono indagati il titolare della società, un valdostano, e gli acquirenti che hanno dichiarato il falso all’atto della compravendita, quasi tutti provenienti da fuori Valle.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS