Posted on

Tra un’elemosina e l’altra, spuntano presunte richieste estorsive

Tra un’elemosina e l’altra, spuntano presunte richieste estorsive

A denunciare la situazione «ormai insostenibile» sono stati alcuni esercenti del centro di Pont-St-Martin, esasperati dalle visite di accattoni

Ormai sembra un appuntamento fisso. Un gruppetto di zingari, ormai noti alle forze dell’ordine, sbarca puntualmente tutti i sabati a Pont-St-Martin in concomitanza con il mercato settimanale. La situazione, rimasta sotto controllo in questi anni, sembra essere peggiorata nelle ultime settimane, con i negozianti – in particolare quelli operanti nella zona del municipio – che chiedono a gran voce controlli più puntuali, vista la sempre maggiore insistenza e arroganza di certi soggetti, che ormai non sembrano più limitarsi alla richiesta di elemosina, bensì si sarebbero ultimamente spinti addirittura in presunte richieste estorsive a danno di alcuni negozianti.
Maggiori dettagli in merito alla vicenda, compresi i commenti a riguardo del sindaco di Pont-St-Martin, Guido Yeuillaz, e del Tenente Colonnello dell’Arma dei carabinieri, Cesare Lenti, nel numero di Gazzetta Matin in edicola sabato 30 marzo 2013.
(patrick barmasse)

Condividi

LAST NEWS