Posted on

Accordo tra Rete Imprese Italia e Poste Italiane: servizi per le PMI a condizioni agevolate

Accordo tra Rete Imprese Italia e Poste Italiane: servizi per le PMI a condizioni agevolate

Poste Italiane si candida a partner «per aiutare le imprese a sviluppare la propria competitività e tentare la strada dell'e commerce»

«Non vogliamo scavalcare nessuno, ambiamo a diventare partners tra i quali scegliere, ponendoci come interlocutore delle piccole e medie imprese, con personale qualificato pronto a soddisfare le richieste delle aziende» – ha spiegato Pietro La Bruna, responsabile Area Nord Ovest di Poste Impresa. «E noi intendiamo dare la possibilità i nostri associati di attingere ai servizi offerti, offrendo loro opportunità di risparmio e facilità di accesso al credito, in un periodo particolarmente critico. L’intesa che firmiamo oggi è una importante opportunità per le nostre aziende che possono trovare in Poste Italiane, un interlocutore e partner che può contribuire all’efficienza gestionale delle imprese stesse».
Il manager di Poste Italiane e il vice presidente vicario di Rete Imprese Italia Valle d’Aosta commentano così l’accordo quadro siglato stamane che consentirà agli associati di Rete Imprese, di avvalersi di alcuni servizi offerti dal Gruppo Poste Italiane, a condizioni agevolate.
Tra i servizi contemplati dall’accordo, il Conto ‘BancoPosta In Proprio’, il finanziamento a medio-lungo termine per i liberi professionisti o ditte individuali ‘Prontissimo Affari’ ma anche una serie di servizi di spedizioni internazionali e nazionali con tempi di consegna rapidi a prezzi decisamente convenienti.
«Questa regione ha competitività da sviluppare – ha spiegato l’addetto stampa di Poste Italiane Antonio Sgroi – e pensiamo che la Valle d’Aosta possa candidarsi a laboratorio per l’e-commerce attraverso Poste Italiane, per vendere all’estero i suoi prodotti di nicchia. Senza contare che i 71 uffici postali sparsi sul territorio possono funzionare da ‘antenne’ per le esigenze delle piccole e medie imprese, captando i bisogni e discutendo le eventuali risposte».
Il vicario di Rete Imprese Italia VdA Genestrone ha spiegato che le informazioni a proposito dell’accordo verranno diffuse a 5500 soci attraverso il mensile ‘L’informatore, Commercio e Turismo valdostano’ che arriverà alle imprese entro il 10 luglio prossimo.
Secondo quanto ha riferito Andrea Galanti, responsabile vendite Poste Impresa, «sono circa 120 le aziende valdostane in portafoglio che si sono affidate a Poste Italiane; un numero che si alimenta quotidianamente grazie ad aziende che usufruiscono di servizi quali la telefonia, il banco posta oppure l’e commerce».
Genestrone ha ipotizzato l’estensione dell’accordo anche alle aziende associate a Confidi e Valfidi, «significherebbe estendere un’opportunità di risparmio e di gestione efficace a numerose altre aziende».
Nella foto, da sinistra Pierantonio Genestrone, Pietro La Bruna e Antonio Cicchiello, direttore della filiale di Aosta di Poste Italiane; alle loro spalle l’addetto stampa Antonio Sgroi.
(cinzia timpano)

Condividi

LAST NEWS