Posted on

Valtournenche, il bollito si sposa con i fuochi d’artificio e la cultura

Valtournenche, il bollito si sposa con i fuochi d’artificio e la cultura

Nell'area verde di Maën domani sera viene servito, dalle 19, il piatto montanaro per eccellenza e alle 22 gran spettacolo piro-musicale

Giunge alla quarta edizione la sagra del bollito di Maën di Valtournanche che, ripercorrendo i sentieri della gastronomia casereccia montanara, animerà l’aera verde di Maën offrendo una pietanza semplice ma gustosa. Una serata non solo all’insegna del gusto ma anche dell’arte, della musica e dei fuochi pirotecnici.
L’appuntamento è nell’area verde alle porte di Valtournanche per gustare il fumante bollito misto con salse al quale seguirà un gustoso piatto di formaggi e il dolce. Alla testa degli oltre sessanta volontari della Pro loco impegnati ai fornelli ci sarà il presidente Agostino Carrel. Il costo del menù è di 15 euro e il ristorante aprirà alle 19 per servire ad oltranza. Ad allietare la serata ci penseranno le note della Marco e Simon band per poi cedere il posto alle 22 alla Compagnia valdostana delle delle Acque che intratterrà i visitatori con lo spettacolo piromusicale Leggende e… fuochi. Da cornice alla manifestazione l’inaugurazione, alle 18.30, Oltre il Cervino, allestita nella centrale Cva di Maën, che ripercorre le gesta della famiglia di alpinisti Barmasse. Sarà inoltre garantito un servizio navetta gratuito dal parcheggio degli impianti di risalita di Cime Bianche e Valtournanche a partire dalle 18.
(ste.ne.)

Condividi

LAST NEWS