Posted on

Tragedia a Valtournenche: la Procura apre un fascicolo per omicidio colposo e lesioni personali colpose

Tragedia a Valtournenche: la Procura apre un fascicolo per omicidio colposo e lesioni personali colpose

Nel sangue di Xavier Chatillard, alla guida del pick-up ribaltatosi più volte nella scarpata, riscontrato un livello di alcol superiore al limite di legge; i funerali di Alberto Chadel fissati domenica alle 10 nella chiesa di St-Vincent

La Procura della Repubblica di Aosta – pm Daniela Isaia – questa mattina ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio colposo e lesioni personali colpose nei confronti di Xavier Chatillard, il 18enne di Torgnon alla guida del pick-up ribaltatosi ieri pomeriggio, attorno alle 17, sulla strada interpoderale nei pressi dell’alpeggio ‘La Manda di Dragon’ di Valtournenche, incidente che ha causato la morte di Alberto Chadel, 19 anni di St-Vincent, e il ferimento dello stesso Chatillard (30 giorni di prognosi in Neurologia), di Federico Squinabol, 19 anni di Etroubles, e di Denis Duclos, 19 anni di Gignod (entrambi ne avranno per 8 giorni nel reparto di Chirurgia d’urgenza).
Nel sangue di Xavier Chatillard, infatti, è stato riscontrato un livello di alcol superiore al limite previsto dalla legge: questo, almeno, è quanto emerso dai primi test alcolemici condotti sul giovane.
La prima relazione sull’incidente (avvenuto sulla via del rientro a valle, dopo che i ragazzi avevano festeggiato il diploma di maturità con una grigliata nell’alpeggio della famiglia Chatillard) è stata consegnata questa mattina dai carabinieri al pm Daniela Isaia, anche a seguito dell’esame della salma di Alberto Chadel da parte del medico legale.
Gli inquirenti sono comunque al lavoro per accertare eventuali responsabilità: in particolare, resterebbe da capire se la strada dove è avvenuto l’incidente sia da considerarsi pubblica o privata per l’applicabilità o meno del codice della strada.
Nella foto il pick-up sul luogo dell’incidente.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS