Posted on

Aosta, rimandati al consuntivo i conti con lo sforamento del patto di stabilità

L'assessore Carlo Marzi interviene in Consiglio comunale sul rischio che il Comune debba risarcire la Regione degli 8 milioni di euro sforati

L'assessore Carlo Marzi interviene in Consiglio comunale sul rischio che il Comune debba risarcire la Regione degli 8 milioni di euro sforati

L’organizzazione dei centri estivi non è a rischio a causa dello sforamento del patto di stabilità e non ci sarà nessuna diminuzione, solo «una revisione dei criteri organizzativi», lo precisa l’assessora Andrea Paron rispondendo a una domanda di attualità del consigliere Michele Monteleone (Pd) su un presunto taglio del servizio.
A questo proposito interviene anche l’assessore alle finanze Carlo Marzi precisando che solo al momento dell’approvazione del conto consuntivo, tra circa un mese, si saprà se le sanatorie per il patto di stabilità 2013 che riguardano sia La Regione, sia gli enti locali e che potrebbe portare la Regione a esigere gli 8 milioni di euro sforati dal patto, coinvolgeranno anche il comune di Aosta.
«In questo momento ci sono incontri di natura tecnica e amministrativa, sia con la Regione sia all’interno del Comune, per fare le valutazioni del caso – aggiunge Marzi -. In ogni caso ad oggi non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione in tal senso».
(re.vdanews.it)

Condividi

LAST NEWS