Posted on

Legambiente: no all’eliski e critiche ai sindaci che lo promuovono

Legambiente: no all’eliski e critiche ai sindaci che lo promuovono

Dura presa di posizione degli ambientalisti: ''non può convivere con il turismo dolce''

«Nel devastato panorama dei trasporti valdostani, dove s’incrociano bandi milionari (deserta la gara d’appalto da 43 milioni per l’acquisto dei treni bimodali ndr) – e treni immaginari, c’è chi continua a proporre benzina e rumore come soluzione ai problemi del turismo». E’ la presa di posizione di Legambiente contro la promozione, da parete del Consiglio degli Enti locali, della pratica dell’eliski. Prosegue Aessandra Piccioni presidente del circolo valdostano di Legambiente: «La recente iniziativa del sindaco di Valtournenche in favore dell’eliski è una delle tante che vanno in questa direzione. Ci congratuliamo con lui e con i suoi otto colleghi sindaci, capaci di promuovere questa pratica coniugandola con la salvaguardia e la tutela del territorio di alta montagna nell’interesse di tutti i suoi frequentatori. Un augurio a chi pensa di poter far convivere il turismo dolce, gli escursionisti, lo sci alpino e quello di fondo con quei pochi privilegiati che gli volano rumorosamente e pericolosamente sulla testa».

Condividi

LAST NEWS