Posted on

Crisi: «Intrapresa a piccoli passi la strada della ripresa»

Crisi: «Intrapresa a piccoli passi la strada della ripresa»

E' quanto sostiene, indagine previsionale relativa al terzo trimestre 2014 alla mano, Confindustria Valle d'Aosta; tra i punti più in ombra il grado di utilizzo degli impianti e le tempistiche inerenti alla riscossione dei crediti

Timidi ma incoraggianti «segni di miglioramento». E’ quanto emerge dall’indagine previsionale relativa al terzo trimestre del 2014 elaborata da Confindustria Valle d’Aosta
«I risultati dell’indagine evidenziano un maggiore clima di fiducia creato in parte dalla determinazione dei nostri imprenditori, che nonostante tutto tornano a investire e ad avviare processi di riorganizzazione – commenta la presidente degli industriali valdostani, Monica Pirovano -. L’economia valdostana, come nel trimestre precedente, prova a intraprendere, seppur a piccoli passi, la strada della ripresa».
In particolare, rispetto al secondo trimestre di quest’anno, le indicazioni per la produzione passano da -4% a +26,92% e il saldo tra ottimisti e pessimisti da zero a +16%.
In lieve flessione, invece, passando da 81,43% a 74,64%, il grado di utilizzo degli impianti, mentre torna positiva dopo un anno la variazione degli investimenti programmati (+3,23%).
Aumentano dal 50% al 59% le imprese che ricevono dai privati i corrispettivi concordati in ritardo (in media entro 82 giorni) mentre diminuiscono – seppur di soli tre giorni – i tempi medi per ottenere i pagamenti dalle pubbliche amministrazioni (da 71 a 68 giorni).
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS