Pubblicato il

Caso Erika Ansermin: il Tribunale dichiara la morte presunta della ragazza

Caso Erika Ansermin: il Tribunale dichiara la morte presunta della ragazza

Scomparsa il giorno di Pasqua del 2003, l'ultimo suo avvistamento risale alla consegna di un film noleggiato al Blockbuster di St-Christophe, attorno alle 12.20; di lì in poi il buio più inquietante e impenetrabile

A poco più di undici anni dalla sua scomparsa, il Tribunale di Aosta ha dichiarato la morte presunta di Erika Ansermin, la ragazza aostana – di origini coreane – di cui non si hanno più notizie dal giorno di Pasqua del 2003.
All’epoca ventisettenne, la giovane era stata vista per l’ultima volta attorno alle 12.20 al Blockbuster di località Grand-Chemin a St-Christophe, dove si era fermata per riconsegnare un film noleggiato: diretta a Courmayeur per il pranzo pasquale, dove ad attenderla – per le 13.15 – c’erano il fidanzato Christian Valentini e la mamma di lui, le sue tracce si persero a metà strada, ad Avise, dove venne ritrovata la sua auto, una Panda di colore verde.
Il dispositivo dei giudici emesso qualche settimana fa accoglie di fatto la richiesta presentata un anno fa dalla madre adottiva della ragazza, Carla Lazanio.
(pa.ba.)

Condividi

ULTIME NEWS