Posted on

Ambiente: inaugurata ad Aosta la prima casa dell’acqua

Ambiente: inaugurata ad Aosta la prima casa dell’acqua

In un anno, si potranno 'risparmiare' 700 mila bottiglie di plastica, come dire 25 tonnellate

Sono due donne di Cernobbio, in provincia di Como, arrivate in Valle stamane, dirette a Cogne per un trekking in compagnia di 15 amiche – le prime turiste a dissetarsi alla casa dell’acqua – la prima del capoluogo – inaugurata stamattina in via Clavalité, nel parcheggio a fianco della caserma Luboz della Guardia di Finanza.
«Un prodotto alimentare di qualità a km zero – ha spiegato l’assessore all’Ambiente Delio Donzel – che ci consentirà di ridurre drasticamente la quantità di imballaggi di plastica. Abbiamo stimato un prelievo di mille litri al giorno che consentirà di risparmiare circa 700 mila bottiglie di plastica, come dire 25 tonnellate annue in meno. Un quantitativo significativo, considerato che il capoluogo conferisce in un anno 790 tonnellate di plastica. Non solo l’aspetto ambientale – prosegue Donzel – ma anche quello economico: si stima che una famiglia media composta da quattro persone consuma mille litri d’acqua all’anno che corrisponde a una spesa di 200-230 euro. Bhè il risparmio è significativo».
La casa dell’acqua è stata installata dalla Quendoz srl, nell’ambito dell’appalto per l’igiene e la nettezza urbana del capoluogo.
«Un altro esempio della nostra attenzione per l’ambiente – ha spiegato Jean Louis Quendoz. Ogni casa dell’acqua costa oltre 30 mila euro (una seconda casa dell’acqua è stata installata in piazza Ducler ed entrerà in funzione tra qualche settimana; una terza sarà installata ma non si sa ancora dove); ci siamo rivolti alla DKR, azienda leader in Europa, offrendo una qualità impiantistica e tecnica di assoluto rilievo. La casa dell’acqua subirà controlli quotidiani ed è già in programma un programma di manutenzione puntuale; ogni tre mesi saranno sostituiti dei filtri, a garanzia di un prodotto buono, sicuro e ottimo da bere. Questo è anche un esempio di come un’azienda privata può intervenire a sostegno delle casse comunali».
L’acqua costa 5 centesimi al litro; l’erogazione avviene mezzo litro alla volta; l’acqua erogata è naturale o frizzante, a temperatura ambiente. Per acquistarla, è possibile utilizzare le monete oppure acquistare la tessera ricaricabile che può essere acquistata alle due isole ecologiche di via Caduti del Lavoro o Montfleury o agli uffici della Quendoz, a Jovençan. La tessera costa 5 euro e comprende una fornitura pre caricata di 10 litri.
Nella foto, il taglio del nastro alla casa di via Clavalité, dopo la benedizione impartita da don Alessandro Cavallo.
(cinzia timpano)

Condividi

LAST NEWS