Posted on

Casinò, Savt: «indispensabili azioni strutturali per il rilancio»

Casinò, Savt: «indispensabili azioni strutturali  per il rilancio»

Il sindacato chiede un piano per far fronte al centinaio di domande di prepensionamento a partire dal 1° gennaio 2015

«Per evitare di vanificare lo sforzo economico che i lavoratori stanno facendo mensilmente con il taglio dei loro stipendi» secondo il Savt/Casinò, riunitosi all’indomani dell’incontro di lunedì 15 settembre tra l’azienda e i rappresentanti dei lavoratori è «indispensabile mettere in atto delle azioni strutturali che portino al rilancio e alla riorganizzazione dell’azienda con la conseguenza di garantire maggiori introiti e risparmi certi e fissi a regime».
Tenendo conto che sono già oltre 100 le adesioni al prepensionamento, è inoltre «fondamentale che i vertici aziendali presentino al più presto un piano che permetta di farne fronte già a partire dal 1° gennaio 2015. Una riorganizzazione in tale senso permetterebbe di modernizzare e ottimizzare l’azienda e l’organizzazione del lavoro e garantirebbe quei risparmi fissi che a regime possono contribuire a mettere in sicurezza il bilancio aziendale. Solo in questo caso – conclude il Savt in una nota – il contributo economico che stanno garantendo i lavoratori non si rivelerà inutile».
Il direttivo del Savt/Casinò si riserva di riunire i propri iscritti subito dopo l’incontro fissato per il 6 ottobre per la verifica sull’applicazione del verbale di accordo del 19 maggio, per fare una valutazione sui dati forniti e per assumere le conseguenti posizioni in merito.
(re.vdanews.it)

Condividi

LAST NEWS