Posted on

Operazione Vento d’Oriente: riaperto uno dei centri massaggi chiusi nel luglio scorso

Operazione Vento d’Oriente: riaperto uno dei centri massaggi chiusi nel luglio scorso

Secondo il pm Luca Ceccanti «gli elementi raccolti non sono sufficienti» a far ritenere che all'interno dell'esercizio del titolare Roger Barmasse vi si svolgesse attività di prostituzione

Ha riaperto ieri, mercoledì, uno dei quattro centri massaggi chiusi ad Aosta lo scorso 24 luglio dalla Squadra mobile della Questura nell’ambito dell’operazione ‘Vento d’Oriente’, volta a combattere lo sfruttamento della prostituzione.
Il pm Luca Ceccanti, con decreto del 18 settembre scorso, ha dissequestrato il ‘Centro benessere’ di via Chavanne 35, il cui titolare è Roger Barmasse, 36 anni di St-Christophe.
«Gli elementi raccolti non sono sufficienti» a far ritenere che all’interno vi si svolgesse attività di prostituzione. 
Nell’ambito delle indagini erano state registrate ore di filmati ed erano stati sentiti diversi clienti.
Il titolare del centro dissequestrato, all’epoca era stato indagato per favoreggiamento della prostituzione insieme a tre immigrati cinesi – due donne e un uomo – che gestivano le altre attività sequestrate in via Monte Vodice, in via Federico Chabod e un’altra in via Chavanne, al numero civico 31.
Secondo gli inquirenti le ragazze coinvolte nel giro erano una ventina.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS