Posted on

Teleriscaldamento: ad Aosta calore dall’acqua per i primi 94 stabili

Teleriscaldamento: ad Aosta calore dall’acqua per i primi  94 stabili

I lavori hanno anche permesso la sostituzione di 1.300 metri di tubature dell'acquedotto del capoluogo; il secondo lotto interesserà il quartiere Cogne e la zona dell'ospedale Umberto Parini.

Novantaquattro stabili – di cui 35 pubblici – lungo i primi 17 chilometri della rete di teleriscaldamento saranno scaldati dall’acqua calda in arrivo dalla centrale di produzione dell’area dello stabilimento Cogne acciai speciali di Aosta. Sono alcuni dei dati forniti da presidente della società Telcha Riccardo Trisoldi nell’odierna conferenza stampa di presentazione dei lavori.
«La realizzazione della rete ha comportato disagi alla viabilità urbana che Comune e Telcha hanno cercato di minimizzare e rendere sostenibili ma ha anche permesso la sostituzione di 1300 metri di tubature dell’acquedotto e di 50 valvole» ha esordito il vicesindaco del capoluogo Alberto Follien che ha annunciato l’allacciamento alla rete degli stabili comunali lungo il percorso alla fine del mese di dicembre e l’inizio di gennaio. Follien ha poi ricordato che «Telcha si farà carico delle luminarie natalizie nelle vie interessate dai lavori e della riasfaltature delle strade».
Trisoldi nel parlare delle prospettive ha sottolineato: «la rete sarà in grado di soddisfare il bisogno termico del 24 per cento della popolazione di Aosta – seimila famiglie – e farà risparmiare 10 mila tonnellate di petrolio, 30 mila tonnellate di C02 e l’abbattimento delle polveri sottili». Il presidente della società Telcha, citando l’indotto creato, ha ricordato che «grazie alle opere sono stati appaltati lavori – 35 le imprese valdostane coinvolte -, servizi e forniture per circa 15 milioni di euro».
A chiudere il presidente della Giunta Augusto Rollandin: «Oggi è la concretizzazione di un programma che nasce da lontano. La rete di teleriscaldamento è tra i pochi progetti innovativi sul territorio nazionale che hanno avuto successo: è un passo avanti non solo per la città ma per l’intera Valle d’Aosta». Il secondo lotto di lavori interesserà il quartiere Cogne e la zona dell’ospedale Umberto Parini.
(foto: da sinistra: François Chartrain, Augusto Rollandin, Alberto Follien, Riccardo Trisoldi e Valentine De Preti)
(danila chenal)

Condividi

LAST NEWS
Donnas, per i 50 anni di Pro loco e sagra della castagna 5 giorni di festa

Donnas, per i 50 anni di Pro loco e sagra della castagna 5 giorni di festa


Dal 4 al 9 ottobre appuntamento culturale e culinario, con il gran finale domenica 9 ottobre...

Posted by on