Posted on

Stalking: arrestato uomo di La Thuile dopo sei mesi di atti persecutori

Non aveva accettato la separazione dalla moglie, arrivando a simulare il suicidio, fingendo di tagliarsi le vene e fingendo di impiccarsi con un lenzuolo, oltre a perseguitare la ex moglie e danneggiare la sua auto, l'abitazione e il negozio

Non aveva accettato la separazione dalla moglie, arrivando a simulare il suicidio, fingendo di tagliarsi le vene e fingendo di impiccarsi con un lenzuolo, oltre a perseguitare la ex moglie e danneggiare la sua auto, l'abitazione e il negozio

I carabinieri di La Thuile hanno arrestato per atti persecutori – in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Aosta – Pietro F., ieri, martedì 25 novembre, nella giornata in cui, nel mondo si celebra la Giornata contro la violenza sulle donne.
L’arrestato, non aveva accettato la separazione dalla moglie e dallo scorso maggio teneva comportamenti aggressivi e persecutori nei confronti della ex moglie e dei figli. Le prime denunce erano state sporte dal nuovo compagno della ex moglie. Le denunce parlano di condotte persecutorie, percosse e violenze psicologiche e addirittura due simulati tentati suicidi per ‘impressionare’ la donna, con un coltello da cucina e fingendo di impiccarsi con un lenzuolo, al soffitto della casa coniugale. Secondo quanto denunciato dalla donna, l’arrestato avrebbe anche compiuto danneggiamento alla sua auto, all’abitazione e al negozio, lasciando sui muri del negozio scritte offensive; non pago, l’uomo avrebbe continuato a mandare messaggio alla ex moglie, arrivando anche a minacciare i figli per scoprire gli spostamenti della donna.
(re.newsvda.it)

Condividi

LAST NEWS