Pubblicato il

Al Forte di Bard proseguono i lavori della Scuola per la Democrazia

Al Forte di Bard proseguono i lavori della Scuola per la Democrazia

Domani, giornata conclusiva dell'evento, si parlerà anche di pianificazione territoriale e di rinnovo urbano

Dopo l’apertura dei lavori di ieri, venerdì, durante i quali il presidente della Regione Augusto Rollandin ha messo in guardia dai pericoli dellla scarsa partecipazione della comunità alla vita politica, «senza partecipazione non c’è democrazia» – ha detto, proseguono oggi, sabato, al Forte di Bard, i lavori della Scuola per la Democrazia, alla quale partecipano 55 giovani amministratori da tutta Italia e una ventina tra amministratori locali e studenti dell’Università della Valle d’Aosta.
Ospite della mattinata di lavori è il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi, intervenuto dopo le ‘lezioni’ di Paolo Urbani, professore ordinario di Diritto amministrativo alla Facoltà di Architettura dell’Università di Chieti-Pescara e di Enrico Seta nel corso delle quali si è parlato di ‘tecniche compensative e perequative per una migliore qualità di luoghi di vita e di lavoro’. Nel pomeriggio è previsto l’intervente del presidente dell’Associazione nazionale costruttori edili Paolo Buzzetti.
Domani, domenica 30 novembre, la Scuola per la democrazia si concluderà ad Aosta; nel salone delle manifestazioni di Palazzo regionale, alle ore 9 è previsto l’intervento di Bianca Del Genio, Direttore della divisione Affari legali e istituzionali di Microsoft Italia; alle ore 11.30 Leopoldo Freyrie, presidente del Consiglio nazionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, insieme ad Alessandro Palanza, relazionerà su «Pianificazione territoriale e rinnovo urbano nell’era della Grande Recessione».
Nella foto, un momento dell’intervento del ministro Maurizio Lupi, stamane al Forte di Bard.
(re.newsvda.it)

Condividi

ULTIME NEWS