Posted on

Furti nelle scuole: presto telecamere nei corridoi

Furti nelle scuole: presto telecamere nei corridoi

Nelle due sedi del liceo classico, sono spariti denari, un cellulare ma anche due computer portatili

Potrebbero essere le telecamere installate nei corridoi la soluzione alla sequenza di furti avvenuta di recente nelle due sedi, del liceo artistico e del liceo classico, dell’Istituzione scolastica musicale, classica e artistica. Alla questura di Aosta sono infatti giunte le denunce degli studenti che hanno subito il furto, di un insegnante e della dirigente scolastica. La normativa non consente l’utilizzo di telecamere nelle classi; ma probabilmente sorvegliare i corridoi potrebbe essere un efficace deterrente per chi si intrufola nelle classi rovistando in sacche e giacche e raggranellando soldi, qualche cellulare o lettore musicale. Durante le ore di educazione fisica – quando i ragazzi lasciano le aule per andare in palestra, sono spariti soldi dai portafogli lasciati in classe. Ma sono stati rubati anche due computer portatili e un cellulare.
«Sono profondamente dispiaciuta per questi episodi; la scuola è una comunità educativa e formativa; è una famiglia, una famiglia di apprendimento e come in ogni famiglia devono esserci fiducia e serenità – commenta. Approfitto per ricordare ai ragazzi di prestare attenzione, di tutelare i propri effetti personali in un marsupio, una tracollina, una borsina che possono portare con sé. Non portare denaro a scuola, salvo qualche moneta necessaria a prendere una merendina o un caffè».
Su Gazzetta Matin in edicola lunedì 8 dicembre, ulteriori dettagli.
Nella foto, uno dei corridoi del liceo dove saranno installate le telecamere.
(cinzia timpano)

Condividi

LAST NEWS