Posted on

Tor des Géants: divieto di accompagnamento nel nuovo regolamento

Tor des Géants: divieto di accompagnamento nel nuovo regolamento

Gli organizzatori hanno ulteriormente sottolineato l'obbligatorietà del passaggio ai posti di controllo e della verifica da parte degli atleti dell'avvenuta registrazione del loro transito

Cambia il regolamento del Tor des Géants. I VdA Trailers hanno pubblicato sul sito della manifestazione le nuove regole secondo le quali si correrà l’edizione 2015 in programma dal 13 al 20 settembre. Com’era facilmente prevedibile, dopo le polemiche dell’anno scorso, due aspetti hanno avuto un’attenzione particolare: l’accompagnamento dei corridori e i posti di controllo. Nel primo caso, si legge che «l’accompagnamento lungo il percorso è vietato, pena la squalifica del corridore. Viene tollerato l’accompagnamento festoso di parenti e amici solo ed esclusivamente nei pressi dei ristori e/o basi vita. La partecipazione del pubblico lungo il percorso, ai colli o nei pressi di rifugi e ristori, deve essere limitata all’incitamento dei corridori in gara».
Sul secondo argomento, è specificato che «tutti i punti di rifornimento sono punti di controllo dei passaggi. Quale sia il tipo di rilevamento dei passaggi (automatico con chip o manuale) il corridore è obbligato ad assicurarsi di essere stato regolarmente registrato. Il mancato rilevamento del passaggio a un punto di controllo determina la squalifica del corridore. L’organizzazione si riserva la possibilità di effettuare lungo il percorso dei controlli in punti non dichiarati».
Alessandra Nicoletti non vuole sentir parlare di novità regolamentari. «La norma sull’accompagnamento esisteva già nel primo anno del Tor – puntualizza la direttrice della corsa -, poi non era più stata specificata, ma sta nella logica delle cose, perché il TdG è una gara individuale. Così come il regolamento comprendeva già le regole sui punti di controllo, ma era necessario metterle più in chiaro e così è stato fatto. Stesso discorso si può fare per la tabella delle penalizzazioni: prima era più ridotta, ora l’abbiamo resa maggiormente analitica. In sostanza abbiamo proceduto rendere il più chiare possibili le norme che portano alle penalizzazioni, in modo da farle diventare a prova di interpretazione».
(d.p.)

Condividi

LAST NEWS