Posted on

Ad Aosta si gioca a football per la Giornata europea dello sport integrato

Ad Aosta si gioca a football per la Giornata europea dello sport integrato

Appuntamento per sabato 23 maggio, in Valle le delegazioni di Germania, Slovacchia e Romania

Lo sport per andare oltre a qualsiasi tipo di barriera, fisica e linguistica.
Da un piccolo progetto nato per permettere ai ragazzi con disabilità di divertirsi e integrarsi tramite un’attività sportiva a una Giornata europea dedicata proprio allo sport integrato.
É l’evento organizzato dal Csen (Centro sportivo educativo nazionale) in programma sabato 23 maggio con l’obiettivo di promuovere lo sport integrato come elemento di inclusione sociale delle persone con disabilità.
Il progetto coinvolge 12 città italiane e delegazioni da 16 paesi; ad Aosta arriveranno gli atleti di Germania, Slovacchia e Romania.
Una quindicina gli atleti valdostani tra ragazzi con disabilità e non. «Dobbiamo ringraziare i ragazzi dell’Institut agricole, che già hanno partecipato al torneo Claude Sport, per la disponibilità a mettersi in gioco in questi tornei, e due studenti del liceo linguistico di Courmayeur che si offrono volontari per farci da interpreti, dal momento che la lingua ufficiale dell’European Day of Integrated Sport è l’inglese» spiega Andrea Borney, direttore della polisportiva Ecole du Sport e ideatore del football integrato, disciplina che si giocherà proprio ad Aosta.
«Visto il successo esponenziale del baskin (basket integrato) – dice Borney – mi sono chiesto, perché non tentare con il calcio, sport più semplice e immediato, uno dei primi che si approcciano potendo avere una palla a disposizione» Nasce così il football integrato che si gioca su un campo da 40×20 metri con 4 porte, un pallone più piccolo e leggero e con cinque ruoli diversi definiti in base alla compatibilità atletica. Sperimentato lo scorso anno per la prima volta in un torneo nazionale di Roma, «vinto tra l’altro dalla delegazione valdostana, anche se l’importante è partecipare» ricorda Borney, il football integrato sarà presentato sabato 23 maggio a partire dalle 10.30 sul parquet che sarà montato su piazza Chanoux, grazie alla collaborazione e alla disponibilità dell’assessorato regionale alla cultura, che lascia spazi liberi altrimenti occupati dalla manifestazione Les Mots.
Soddisfatto del successo ottenuto dall’iniziativa e dall’interesse suscitato nell’Unione europea Gianfranco Nogara, presidente dello Csen – Valle d’Aosta: «Il nostro obiettivo è esportare la Giornata europea dello Sport integrato in tutti e 12 paesi che partecipano quest’anno con le loro delegazioni»

Il programma
Ore 9 sfilata n centro ad Aosta delle delegazioni partecipanti
Ore 10 apertura ufficiale della manifestazione
Ore 10.30 inizio del torneo
Ore 12.30 pausa pranzo
Ore 15 fasi finali del torneo
Ore 17.30 premiazione degli atleti e delle squadre.
In foto da sinistra Gianfranco Nogara (Csne – Valle d’Aosta ) e Andrea Borney (Ecole du Sport)
(erika david)

Condividi

LAST NEWS