Posted on

Verrès, salta il primo Consiglio comunale

Verrès, salta il primo Consiglio comunale

La minoranza fa valere un vecchio regolamento sui termini per la consegna della convocazione

Con una mail inviata nel primo pomeriggio, i consiglieri di minoranza hanno chiesto di annullare la riunione del Consiglio comunale, prevista per oggi alle 17, a causa del mancato rispetto dei termini di convocazione, e hanno annunciato la loro assenza per diversi impegni personali.
Salta così l’insediamento ufficiale del neo sindaco Alessandro Giovenzi e la nomina della giunta previste all’ordine del giorno di oggi.
«Qualcuno di noi ha ricevuto la convocazione venerdì, qualcun altro sabato. I tempi previsti dal regolamento non sono stati rispettati e visto che questa è sempre stata un po’ la prassi consolidata delle varie maggioranze, si sperava che con l’insediamento di una nuova amministrazione questo cambiasse» dice Marilena Belotti, capogruppo di minoranza uscente e più votata della lista che schierava Sabina Thoux candidata sindaco. «Dal momento che non c’è nessuna fretta – dice ancora Belotti – la prima cosa da parte di una nuova amministrazione dovrebbe essere il rispetto delle regole e delle normative».
«Abbiamo ricevuto, alle 14.30, la comunicazione che la minoranza non si sarebbe presentata – dice il sindaco Giovenzi -. La convocazione l’abbiamo mandata nei termini giusti, solo che uno di loro l’ha vista solo sabato mattina e allora, rifacendosi a una legge del 1915, hanno chiesto di cancellare la seduta. Non mi sembra un atteggiamento positivo per la popolazione, se questo è il segnale della collaborazione che intendono dare… Iniziamo bene».
In foto il sindaco Alessandro Giovenzi e Marilena Belotti
(erika david)

Condividi

LAST NEWS