Posted on

Ospedale Beauregard: camere uso foresteria anche a pazienti esterni

Ospedale Beauregard: camere uso foresteria anche a pazienti esterni

Non solo più per genitori di bambini ricoverati in Patologia neonatale o Pediatria

Quattro camere uso foresteria dell’ospedale Beauregard di Aosta, oltre che dai genitori di neonati ricoverati in Patologia neonatale, possono essere utilizzate anche da pazienti esterni che necessitano di prestazioni ospedaliere erogabili in regime ambulatoriale (diagnostiche, terapeutiche, riabilitative) e da eventuali familiari accompagnatori.
Il nuovo regolamento è stato adottato pochi giorni fa dalla direzione strategica. Un provvedimento che amplia l’utilizzo dei locali. La foresteria è composta da quattro camere con letto, armadio, scrivania e Tv, due locali bagno con servizi igienici e una tisaneria a uso comune.
L’assegnazione delle camere – comunica l’Azienda Usl della Valle d’Aosta – spetta al direttore medico di presidio ospedaliero sulla base della gravità della situazione medica, della distanza dal luogo di residenza e del tempo previsto per l’occupazione. Viene richiesto un contributo di 5 euro al giorno. E’ prevista l’erogazione gratuita del pranzo per un genitore del bambino ricoverato in Patologia neonatale o in Pediatria e per il paziente esterno non ricoverato. Per gli altri il costo del pasto è di 7,50 euro.
Per ulteriori informazioni consultare il sito www.ausl.vda.it

Condividi

LAST NEWS