Posted on

Associazionismo: cibo e cultura per gli eventi PAC

Associazionismo: cibo e cultura per gli eventi PAC

Il Piccolo Albergo di Comunità ha presentato la programmazione degli eventi culturali per il nuovo anno; si comincia sabato 19 con la serata argentina

Sarà la serata ‘Argentina sotto le stelle, asado e tango’ a inaugurare sabato prossimo, 19 settembre, la nuova programmazione degli eventi culturali del Piccolo Albergo di Comunità della cooperativa La Sorgente. «Nonostante il periodo complicato, che peserà sulla nostra organizzazione – ha spiegato il presidente della cooperativa La Sorgente Riccardo Jacquemod – la cooperativa è vivace, idee e proposte non mancano. Ne sono un esempio questi eventi e gli impegnativi lavori di edilizia affrontati per mettere a norma l’ingresso del ristorante Intrecci.
Ranzie Mensah che coordina il cartellone degli eventi ha illustrato l’offerta che da settembre a giugno 2016 offrirà 11 occasioni di incontro tra amicizia, solidarietà, animazioni, buona tavola e tanti spunti di riflessioni su temi di grande attualità tra i quali l’adolescenza, i social network, ma anche una serata all’insegna della poesia, una serata di gastronomia e danze dal Perù ma anche la serata dedicata all’Africa e «la giornata mondiale del migrante che sarà celebrata – indicativamente alla Cittadella dei giovani – il 16 gennaio 2016». E’ intervenuta anche la professoressa Maria Grazia Vacchina, volontaria, già Sovrintendente agli Studi e Difensore Civico che, insieme ad altri tre volontarie (Maria Grazia Raselli, Michel Noussan Gex e Gianna Pignatelli) si sta occupando gratuitamente dell’alfabetizzazione di tre gruppi di migranti, ospiti della cooperativa La Sorgente al Piccolo Albergo di Comunità, ad Arpuilles, Sarre e Châtillon. «In tre-quattro mesi – spiega Maria Grazia Vacchina – l’analfabeta totale – che non parlava né italiano né francese né inglese né arabo ma soltanto il dialetto locale di una zona poverissima dell’Africa, legge e scrive in italiano. Ecco questo ho imparato nella mia vita, che le sinergie del bene, se coltivate vincono sul male. Un esempio che apre il cuore alla speranza». L’esperienza e il ‘metodo’ di alfabetizzazione saranno oggetto di un libro, dal provvisorio titolo di ‘Venutidal mare’.
Nella foto, da sinistra Riccardo Jacquemod, Ranzie Mensah, Riccardo Ferrarese, Wanda Sarteur e Maria Grazia Vacchina, accanto al quadro di Wanda Sarteur che racconta una storia di migranti e che può essere ammirato, insieme ad altri, al ristorante Intrecci.
(cinzia timpano)

Condividi

LAST NEWS