Posted on

Courmayeur, 25° anniversario della tragedia del Pavillon

Domenica 21 febbraio sarà celebrata una messa in memoria delle dodici vittime della valanga

Domenica 21 febbraio sarà celebrata una messa in memoria delle dodici vittime della valanga

«Alle 11.45 del giorno 17 febbraio 1991 a Courmayeur una valanga di notevoli dimensioni percorse tutto il vallone di Praz Moulin per poi arrestarsi a circa 100 metri dalla strada comunale di Val Ferret; il tratto della pista di sci alpino del Pavillon situato a valle rispetto al Canalone dei Camosci venne invaso completamente e numerosi sciatori rimasero sepolti dalla massa nevosa. Il bilancio fu di 12 vittime. Nell’accumulo di valanga vennero ritrovati blocchi di ghiaccio del diametro anche di 50-60 cm: dalle perizie risultò che la valanga fu con tutta probabilità provocata dal distacco di un seracco di notevoli dimensioni dal Ghiacciaio pensile del Colle del Gigante (AINEVA, 1995), da Cronache di valanghe catastrofiche 1645 / 1999, Censiti nel volume: Atlante climatico della Valle d’Aosta – Mercalli Luca et al. – 2003 – Ed. SMS, Torino.

Sotto lo spesso strato di neve persero la vita Bruno Musi, Paolo Simonato, Ignazio Bruno, Anna Albertoni, Ivano Bottaro, Maurizio Bottaro, Marco Rocca, Vera Zara, Jacopo Malagugini, Maurizio Astioni, Francesco Gatti e la piccola Giuditta Gatti di soli 2 anni.

A 25 anni dalla tragedia le famiglie Musi e Simonato ricordano i loro cari e le altre vittime della valanga del Pavillon, con la celebrazione di una messa, domenica 21 febbraio alle 18.30, nella chiesa parrocchiale di Courmayeur.

(re.newsvda.it)

Condividi

LAST NEWS