Posted on

Scuola: sì a legge Rini di riforma

Scuola: sì a legge Rini di riforma

Critico il gruppo di Alpe verso normativa che non recepisce quanto sottoscritto da 2.500 cittadini

della quinta Commissione consiliare “Servizi sociali”, presieduta dal consigliere Luigi Bertschy, nella mattinata di oggi, venerdì 22 luglio, al nuovo testo del disegno di legge di armonizzazione della legge nazionale di riforma della scuola con l’ordinamento scolastico valdostano. La normativa approderà in aula consiliare nell’ultima seduta prima della pausa estiva mercoledì 27 luglio. Commenta Bertschy: «l’approvazione del provvedimento in Commissione arriva dopo un ampio confronto, che ha coinvolto una pluralità di soggetti in rappresentanza di svariate istanze: le organizzazioni sindacali del settore scuola, le sezioni valdostane dell’associazione nazionale presidi, dell’associazione logopedisti italiani, dell’associazione italiana dislessia nonché il Comitato SOSécoleVdA, il quale ha presentato un documento focalizzato prevalentemente sulla scuola media e che sarà oggetto di ulteriore attenzione nell’ambito dell’esame della petizione popolare presentata al Consiglio». Immediata la reazione di Alpe che stigmatizza: «mentre tutto il mondo scolastico valdostano ha chiesto di poter aver ancora un po’ di tempo per poter prendere visione e migliorare la legge di recepimento della Buona Scuola nazionale al contesto valdostano, oggi la nuova maggioranza ha comunque deciso di votare il disegno di legge». Prosegue il comunicato: «il disegno di legge poteva e doveva essere migliorato, mettendo tutti gli attori e i professionisti della scuola attorno a un tavolo, per trovare insieme soluzioni condivise, dando così esempio di buona politica. La trama del film è sempre la stessa, cambiano solo i fondali: su questo solco è finita anche la mancata risposta alla petizione del Comitato “SOS Ecole”; l’iter dell’iniziativa popolare inizierà a babbo morto, cioè con la legge sulla scuola già approvata, che non ha recepito nulla di quanto sottoscritto da 2500 cittadini».(re.newsvda.it)

Condividi

LAST NEWS