Posted on

Sanità: pronto soccorso e rianimazione si dividono

Sanità: pronto soccorso e rianimazione si dividono

La separazione delle due strutture del Parini è prevista dalla riorganizzazione dell'Azienda sanitaria

Via libera dalla quinta commissione consiliare Servizi sociali alla riorganizzazione dell’Azienda sanitaria locale. Lo ha comunicato in conferenza stampa della Giunta l’assessore alla Sanità Laurent Viérin che ha sottolineato che «la riorganizzazione è stata fatta di concerto con i sindacati e i medici». Tra le principali novità il ritorno della struttura semplice di Pronto intervento «con una forte connotazione territoriale» ha sottolineato Viérin. Pronto soccorso e rianimazione torneranno ad agire in autonomia, superando così i malumori, manifestatisi in maggio, del personale del Dea, la struttura di Anestesia, Rianimazione ed Emergenza Territoriale dell’Ospedale Parini diretta da Enrico Visetti che ha comunicato la decisione, a metà luglio, di lasciare per altro incarico il nosocomio regionale.Baccega, chiarezza sul liceo Maria Adelaide – L’assessore alle Opere pubbliche Mauro Baccega è tornato sulla vicenda del liceo Maria Adelaide, in odore di essere chiuso e demolito, per «fare chiarezza. Basta fare campagna elettorale sulla pelle dei cittadini» ha detto l’assessore riferendosi al comunicato stampa di Alpe che, reduce da un sopralluogo all’edificio di via Torino aveva manifestato perplessità aulla necessità di dismetterlo. Cifre alla mano – 24 milioni per la nuova scuola in regione Tzamberlet, senza contare il ribasso d’asta, in grado di ospitare due istituzioni scolastiche a fronte di 20 milioni per la ristrutturazione del liceo Maria Adelaide – Baccega ha difeso le scelte dell’amministrazione regionale «che punta ad avere cinque edifici per cinque istituzioni evitando di avere succursali sul territorio che hanno costi di getione elevati». (danila chenal)

Condividi

LAST NEWS