Posted on

Migranti: tavolo di lavoro tra prefetto, Celva e Comuni

Gli amministratori si sono confrontati sui CAS, centri di accoglienza straordinaria e sullo SPRAR, il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati

Gli amministratori si sono confrontati sui CAS, centri di accoglienza straordinaria e sullo SPRAR, il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati

Un tavolo di lavoro permanente tra prefettura, Celva e comuni interessati dall’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale perchè possano essere definiti in modo uniforme – tenendo conto delle direttivo del Piano Anci-ministero – criteri di ripartizione, assicurando la collaborazione tra governo regionale e comuni.E’ in sintesi, l’esito della riunione sul tema dell’accoglienza ai rifugiati e richiedenti asilo che si è tenuta oggi alla sala Bim, tra i sindaci dei comuni valdostani, il prefetto Augusto Rollandin e il presidente e vice presidente del Celva Franco Manes e Ronny Borbey.Gli amministratori si sono confrontati sull’esperienza dei CAS, Centri di Accoglienza Straordinaria e sul modello SPRAR, sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, per valutare quale modalità possa rappresentare il miglior modello di assistenza e gestione dei flussi nella nostra regione.«Non ci sono preclusioni rispetto a un modello di accoglienza rispetto a un altro – ha commentato il Prefetto – tuttavia, sino ad ora si è scelto, nell’ambito del Tavolo di coordinamento regionale, di procedere per bandi, affidando la gestione dell’accoglienza alle cooperative e agli enti che trovavano la disponibilità di posti sul territorio. Tale sistema ha comunque funzionato, garantendo la piena sicurezza sul territorio per i cittadini e gli stessi richiedenti asilo».Nella foto, la platea degli amministratori intervenuti all’incontro alla sala del BIM.(c.t.)

Condividi

LAST NEWS