Pubblicato il

Violazione del segreto d’ufficio nel concorso, gli atti finiscono in Procura

Violazione del segreto d’ufficio nel concorso, gli atti finiscono in Procura

Dopo che lunedì la prova scritta di conoscenza della lingua francese della selezione per l'assunzione di sei geometri a tempo indeterminato è stata invalidata per possibili irregolarità

Sono stati trasmessi questa mattina alla Procura della Repubblica di Aosta, gli atti relativi alla prova scritta di francese del 19 aprile scorso, invalidata lunedì dalla Regione – attraverso un provvedimento dirigenziale – dopo la segnalazione del presidente della commissione esaminatrice circa possibili irregolarità, poiché «sussiste la concreta possibilità che la prova scritta sia stata inficiata da circostanze tali da non garantirne la regolarità, con conseguente violazione dei principi di buon andamento della pubblica amministrazione, di segretezza delle notizie d’ufficio e di non rispetto dell’obbligo di pari trattamento dei candidati», si legge nel provvedimento che ha revocato anche l’incarico ai membri delle commissioni esaminatrici.Più nel dettaglio, la prova scritta di francese rientrava nell’ambito del concorso pubblico per l’assunzione a tempo indeterminato di sei geometri.Dopo l’annullamento della prova scritta di conoscenza della lingua francese, tutti i candidati sono stati riammessi alla ripetizione della stessa, con il nuovo calendario del concorso che verrà reso noto ai 104 candidati il 19 maggio.(pa.ba.)

Condividi

ULTIME NEWS