Posted on

Bimbo morto in piscina, probabile annegamento

Effettuata l'autopsia sul corpino di Mohssin Ezzemal, per la cui famiglia è partita una corsa di solidarietà

Bimbo morto in piscina, probabile annegamento

Non un malore, bensì un probabile annegamento la causa della morte venerdì 16 giugno di Mohssin Ezzemal, il bimbo di 8 anni, nato ad Aosta, residente ad Aymavilles, ma di origini marocchine che quel giorno si era recato nella piscina comunale scoperta di Aosta (foto) insierme a degli amici, accompganti da un adilto amico di famiglia.

Lo ha stabilito l’autopsia effettuata questa mattina dal medico legale, Mirella Gherardi. L’incarico le era stato conferito dal pm Luca Ceccanti il giorno prima, che ha dato il nulla osta al trasferimento della salma per la cerimonia funebre che si svolgerà in Marocco.

Il magistrato ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo, al momento senza indagati. Secondo le prime ricostruzioni, rese possibili grazie a diverse testimonianze, il piccolo Mohssid, che non avrebbe saputo nuotare molto bene, si è immerso nella vasca grande dove un bambino di quell’età di altezza intorno ai 130 cm non può toccare.

Per chi desiderasse aiutare la famiglia Ezzemal, alle prese con un grave problema sanitario di uno dei due fratelli di Mohssin, può effettuare un bonifico intestato a Ezzemal Naim, iban: IT 86 M 02008 01200 000102489827.

Condividi

LAST NEWS