Pubblicato da il

GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA IN VALLE D’AOSTA

GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA IN VALLE D’AOSTA

MARTEDÌ 13 OTTOBRE

NUS – L’osservatorio astronomico di località Lignan di Saint-Barthélemy propone tre serate speciali dedicate al pianeta Marte quando si troverà nelle migliori condizioni di osservazione per tutto il 2020: tecnicamente si parla di ‘opposizione’. Dalle 21 alle 22.30 , con la guida di un ricercatore scientifico, osserveremo il cielo a occhio nudo e attraverso il telescopio, proiettando le riprese astronomiche su uno schermo. Scopriremo insieme come l’esplorazione di Marte ci aiuti a comprendere anche la storia della Terra e della vita che vi è ospitata.

MERCOLEDÌ 14 OTTOBRE

NUS – L’osservatorio astronomico di località Lignan di Saint-Barthélemy propone tre serate speciali dedicate al pianeta Marte quando si troverà nelle migliori condizioni di osservazione per tutto il 2020: tecnicamente si parla di ‘opposizione’. Dalle 21 alle 22.30 , con la guida di un ricercatore scientifico, osserveremo il cielo a occhio nudo e attraverso il telescopio, proiettando le riprese astronomiche su uno schermo. Scopriremo insieme come l’esplorazione di Marte ci aiuti a comprendere anche la storia della Terra e della vita che vi è ospitata.

MERCOLEDÌ 15 OTTOBRE

NUS – L’osservatorio astronomico di località Lignan di Saint-Barthélemy propone tre serate speciali dedicate al pianeta Marte quando si troverà nelle migliori condizioni di osservazione per tutto il 2020: tecnicamente si parla di ‘opposizione’. Dalle 21 alle 22.30 , con la guida di un ricercatore scientifico, osserveremo il cielo a occhio nudo e attraverso il telescopio, proiettando le riprese astronomiche su uno schermo. Scopriremo insieme come l’esplorazione di Marte ci aiuti a comprendere anche la storia della Terra e della vita che vi è ospitata.

VENERDÌ 16 OTTOBRE

AOSTA – L’orto di Sant’Orso in via Guido Rey apre le sue porte, dalle 16 alle 19, vendita diretta dei prodotti del territorio. Tutte le settimane sarà possibile acquistare direttamente prodotti agricoli di qualità, senza pesticidi e a km 0 di produttori valdostani. Pane, miele, vino, verdure, uova, confetture e preparati alle erbe sono alcuni dei prodotti che si potranno trovare.

AOSTA – Nella sala conferenze della biblioteca, alle 21, è in programma una serata dedicata a Un futuro verde: la Valle d’Aosta e le piante. Gli esperti del settore agro-silvo-pastorale della Valle d’Aosta si incontrano e si raccontano al pubblico, rivelando le iniziative in campo per preservare la salute delle piante al fine di proteggere l’ambiente, le foreste, la biodiversità e garantire un cibo sano e un territorio vivibile per il futuro, fornendo risposte adeguate attraverso soluzioni innovative e strategie sostenibili. I posti disponibili sono limitati, per la partecipazione alla serata è richiesta la prenotazione su modulo online. NUS – All’osservatorio astronomico di località Lignan di Saint-Barthélemy, alle 18, si vive un’esperienza immersiva che affianca l’aspetto emozionale della visualizzazione a tutta cupola al rigore proprio della ricerca scientifica. Lo spettacolo Sulle ali di Pegaso è dedicato al cielo visibile in autunno. L’operatore illustra le costellazioni del cielo notturno, in particolare quella del cavallo alato Pegaso, tipica di questa stagione, per attraversare le immense distanze che separano le stelle l’una dall’altra e comprendere com’è fatta la nostra galassia, la Via Lattea.

SABATO 17 OTTOBRE

AOSTA – E’ in programma la manifestazione Dalla parte dei diritti dalle 16 alla Porta Pretoria per chiedere una legge efficace contro l’omotransfobia e la misoginia.

AOSTA – La libreria Brivio di piazza Chanoux invita, alle 18.30, alla presentazione acustica del nuovo CD dei Simon Dietzsche, storica band dell’underground genovese attiva fra il 1980 ed il 1998, centinaia di date ed un disco, Se non ora quando.

AOSTA – All’arena Croix-Noire, alle 12.30, va in scena il confronto interregionale Valle d’Aosta e Piemonte fra bovine provenienti dal Canavese, dalle Valli di Lanzo e dalla Valle d’Aosta. Una giornata dove ritornano protagoniste le Reines in una sfida con le compagne del Piemonte, un momento di tradizione che accomuna le due regioni. Un incontro che – sebbene con le nuove regole anticovid – ritrova la tradizione e la voglia di stare insieme.

CHATILLON – visite guidate al catello di Ussel a cura dell’associazione Culturale “Les Chevaliers d’Arpitan”, I Mercenari svizzeri cinquecenteschi in costume. Visite di un’ora dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 17.30. Prenotazione obbligatoria: 389 1870539, [email protected]

GIGNOD – Il Main di frazione Caravex ospita, alle 16, conferenza di Fiorenza Cout dal titolo “Curare il corpo e lo spirito: erbe e secret della tradizione popolare valdostana”. L’esperta di etnobotanica racconterà al pubblico come nella tradizione valdostana si siano mantenute e tramandate le formule di guarigione quale espressione di una cultura contadina e montanara legata ai ritmi della natura tant’è vero che, ancora oggi, sono molte le persone che praticano i secret, nel silenzio, per la cura del corpo e dell’anima.

GRESSONEY-SAINT-JEAN – In frazione Zer Miele sarà allestito, dalle 10 alle 13, il mercato dei piccoli produttori della Valle del Lys. All’orto di Paysage à manger durante il Samstag Märt, ovvero il mercato del sabato saranno presenti aziende specializzate nella produzione di ortaggi, frutti, confetture e miele, pane artigianale e prodotti da forno, formaggi d’alpeggio, dolci e biscotti. Durante il mercato i produttori sono a disposizione per spiegare tecniche di coltura e lavorazione dei prodotti esposti. NUS – Va in scena al planetario di Lignan a Saint-Barthélemy, portale dello Starlight Stellar Park della Valle d’Aosta, alle 16, lo spettacolo Polaris rivolto alle famiglie. Dopo un’introduzione con i fantastici disegni delle costellazioni, seguiremo le simpatiche avventure di un pinguino e un orso bianco che si chiedono perché giorno e notte si alternano e se tutti i pianeti sono uguali. Scopriremo così insieme come la scienza ci aiuta a capire il mondo in cui viviamo. In omaggio a tutti i piccoli partecipanti un esclusivo libro pop-up da costruire, realizzato dai ricercatori dell’Osservatorio Astronomico e con i disegni di Agostino Traini.

NUS – All’osservatorio astronomico di località Lignan di Saint-Barthélemy, alle 18, si vive un’esperienza immersiva che affianca l’aspetto emozionale della visualizzazione a tutta cupola al rigore proprio della ricerca scientifica. Lo spettacolo Sulle ali di Pegaso è dedicato al cielo visibile in autunno. L’operatore illustra le costellazioni del cielo notturno, in particolare quella del cavallo alato Pegaso, tipica di questa stagione, per attraversare le immense distanze che separano le stelle l’una dall’altra e comprendere com’è fatta la nostra galassia, la Via Lattea.

MORGEX – L’auditorium comunale (nel rispetto delle regole di prevenzione Covid-19) accoglie, alle 21.15, lo spettacolo tatrale Fake. E’ la cruda riproduzione dell’intervista alla donna a cura di uno spietato conduttore che ha il compito di scavare nel suo passato, di sottolineare ogni contraddizione e di insinuare il dubbio nella mente chi guarda – e giudica. Come su ogni social l’ultima parola è degli utenti, cioè del pubblico, nel nostro caso. Alla fine dello spettacolo, spettatrici e spettatori sono chiamati a esprimere la propria opinione sulla vicenda: finzione o verità?

DOMENICA 18 OTTOBRE

AOSTA – Piazza Arco d’Augusto fa da cornice dalle 10 alle 18 al mercato di prodotti alimentari biologici e tradizionali lo Tzaven. Potrai trovare: confettura di frutta, succhi di frutta, prodotti da forno, prodotti per la cura del corpo, aceti, salse, piante; ma non solo, potrai ammirare i mille colori, gusti e profumi dei tanti formaggi bovini e caprini tra i quali regna la famosissima e unica fontina.

AOSTA – All’arena Croix-Noire scendono nell’arena per darsi battaglia circa 120 bovine delle Aziende Zootecniche Valdostane che verranno suddivise in due categorie in base alla media del peso. Dalle 12.30.

CHATILLON – visite guidate al castello di Ussel a cura dell’associazione Culturale “Les Chevaliers d’Arpitan”, I Mercenari svizzeri cinquecenteschi in costume. Visite di un’ora dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 17.30. Prenotazione obbligatoria: 389 1870539, [email protected]

MORGEX – L’auditorium comunale (nel rispetto delle regole di prevenzione Covid-19) accoglie, alle 18, lo spettacolo teatrale Fake. E’ la cruda riproduzione dell’intervista alla donna a cura di uno spietato conduttore che ha il compito di scavare nel suo passato, di sottolineare ogni contraddizione e di insinuare il dubbio nella mente chi guarda – e giudica. Come su ogni social l’ultima parola è degli utenti, cioè del pubblico, nel nostro caso. Alla fine dello spettacolo, spettatrici e spettatori sono chiamati a esprimere la propria opinione sulla vicenda: finzione o verità?

Condividi

ULTIME NEWS