Pubblicato da il

Cerlogne, il pavimento più naturale che c’è

Da papà Renato gli insegnamenti ai figli Adolfo e Jean Baptiste per una storia di successo dell'imprenditoria valdostana

Cerlogne, il pavimento più naturale che c’è

Era settembre anche nel 1963 quando Renato Cerlogne dava vita alla Cerlogne Pavimenti in Legno.

Il desiderio di Renato Cerlogne era quello di mettersi in proprio, di creare qualcosa di artigianale in cui mettere il cuore per sviluppare la propria passione per il legno e creare con le sue stesse mani qualcosa di bello, esclusivo e particolareggiato.

Dapprima conosciuta come Cerlogne Renato& Figli, l’azienda di famiglia, che già allora svelava il suo intento e anche il suo destino includendo la parola figli nella dicitura iniziale, nacque in piccolo e nel “piccolo”di Courmayeur.

Trasferitasi ad Aosta nel 1977 con la nascita del primogenito Adolfo, l’idea fu quella di proseguire dando centralità all’attività, per avvicinarsi a tutti, non soltanto agli ormai consolidati clienti dell’alta Valle, ma anche per facilitare quelli della Bassa e del centro Valle.

Aosta, che fu ed è tuttora la prima vera sede“professionale” dell’Azienda, è stata la scelta più azzeccata.

Un po’ di storia

Ma andiamo per ordine: Adolfo Cerlogne non ci metterà molto a raggiungere papà e seguirne le orme mettendosi al lavoro giovanissimo. Siamo nel 1992 e Adolfo è poco più di un teen-ager.

L’attività continua a crescere ampliandosi e radicandosi nel panorama valdostano, contraddistinguendosi per l’ impronta sì artigianale, ma decisamente maniacale nella cura e ricerca continua del dettaglio, pensato e sviluppato, per dirla giusta…posato a regola d’arte.

L’impronta di Renato Cerlogne ha avuto da sempre lo sguardo al dettaglio, consapevole che il legno è una materia viva che fa vivere bene dentro all’ambiente in cui è posato.

Il legno è un materiale caldo, oltre che vivo ed è in grado di mutare nel tempo, assumendo caratteristiche uniche, preservando un aspetto che racconta la sua storia che è ancora oggi quella che i giovani Adolfo e Jean Baptiste, portano avanti. Cerlogne, il pavimento più naturale che c'è

Alla storia di famiglia si aggiunge, appunto, il secondogenito, Jean Baptiste Cerlogne, nato il 26 Agosto del 1980. E siamo siamo ormai giunti nel 1994.

Jean, com’è chiamato dagli amici, si unisce all’impresa di famiglia: a solo 14 anni ed è il primo di settembre, un mese che diventa molto importante per la Cerlogne Pavimenti in legno, ricco di anniversari e ricorrenze.

L’Azienda oggi

Con l’arrivo di Jean Baptiste, i due fratelli Cerlogne insieme e uniti dal padre, l’Azienda comincia ad assumere un carattere più strutturato, senza però mai abbandonare né trascurare l’impronta tramandata da papà Renato: “Bien faire e laisser dire” diceva sempre ai piccoli Cerlogne, oltre che “schiena dritta e testa bassa”. Una perfetta sintesi che pone le basi per posare un buon pavimento!

Ancora oggi, sulle orme di Renato, gli ormai uomini Adolfo e Jean Baptiste Cerlogne posano sempre e personalmente i loro pavimenti, esattamente come faceva, voleva e insegnò loro papà Renato.

Cerlogne, il pavimento più naturale che c'è

In foto: un giovanissimo Jean Baptiste Cerlogne con papà Renato mentre ritira un premio regionale e mentre muove i primi passi nella posa del parquet e il premio “Civiltà del Lavoro 1997” della Valle d’Aosta.

Condividi

ULTIME NEWS