Pubblicato il

I centri ludico-sportivi piacciono a tutti

I centri ludico-sportivi piacciono a tutti

Grande soddisfazione tra gli utenti minori e le famiglie; risparmio di 600 mila euro

E’ un bilancio decisamente positivo quello che emerge dallo studio sulla soddisfazione degli utenti dei centri ludico-sportivi del comune di Aosta presentata nella conferenza stampa che precede le iscrizioni per la prossima estate. Grande soddisfazione espressa dagli utenti, bambini e genitori, che per la prima volta hanno potuto usufruire di un centro estivo che contemporaneamente avvicina i ragazzi allo sport, frutto di una collaborazione tra l’assessorato alle politiche giovanili e quello allo sport. «Abbiamo fuso due servizi come i centri estivi e l’estate in piscina – spiega l’assessore alle Politiche Giovanile Andrea Paro – mantenendo costante il numero di iscrizioni e in più risparmiando 600 mila euro», una iniziativa importante quindi, che in questi tempi di crisi migliora un servizio ed addirittura riesce a risparmiare. «Il nostro obiettivo era ed è quello di promuovere lo sport tra i giovani – prosegue l’assessore Carradore – proponendo attività divertenti ed equilibrate per la loro età». La ricerca sulla soddisfazione degli utenti è stata commissionata alla dottoressa Letizia Martinengo, esterna alla Cooperativa” Noi e gli altri” (titolare dell’appalto comunale per il progetto) per avere un risultato aderente alla realtà e non autoreferenziale, e raccolta con un test compilato da 103 genitori. I dati, presentati durante la conferenza stampa, parlano chiaro, bambini e genitori sono contenti e lo mettono nero su bianco, il 95% dei genitori giudica accoglienti i centri ludico-sportivi, il 97% ha visto realizzate le proprie aspettative, il 98% riscriverebbe nuovamente i propri figli, il 99% è soddisfatto del servizio e addirittura il 100% ha registrato la felicità dei propri bambini per le attività svolte. Altre domande del test hanno registrato poi la soddisfazione dei genitori sui vari aspetti del servizio, dagli orari al periodo, dalle attività proposte alla sicurezza, dalle capacità degli animatori al coinvolgimento dei bambini, tutti con un indice di positività superiore all’85%, un successo su tutta la linea quindi che attende una replica.
(andrea manfrin)

Condividi

ULTIME NEWS