Posted on

Concorso docenti, rinviato per neve

Concorso docenti, rinviato per neve

La Protezione civile annuncia nevicate diffuse e persistenti su tutto il Nord Italia

Le avverse condizioni meteorologiche dei prossimi giorni in tutta Italia, previste dalla Protezione civile, hanno indotto il Miur (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) a rinviare le prove scritte del concorso per titoli ed esami, per il reclutamento del personale docente nelle scuole primarie e secondarie di I e II grado della Regione, in programma lunedì 11 e martedì 12 febbraio.
Le nuove date per lo svolgimento delle prove saranno comunicate sul sito del Ministero e sul sito Webécole. Sono invece confermate le prove previste per mercoledì 13 febbraio e per i giorni successivi, salvo diverso avviso che sarà eventualmente pubblicato sul sito del Miur e sul sito Webécole.
L’assessorato all’istruzione e cultura ricorda inoltre che l’avviso pubblicato su Webécole in merito al rinvio ha valore di notifica a tutti gli effetti.

Le previsioni meteo
Nonostante l’ufficio meteo regionale preveda per lunedì 11 un cielo «molto nuvoloso o coperto con deboli precipitazioni, moderatamente più intense in bassa valle, con limite neve in aumento fino a 500/600 m», la protezione civile riferisce di una nuova perturbazione, proveniente dalla Francia, che determinerà un peggioramento delle condizioni meteorologiche.
«In particolare, nella giornata di lunedì 11 febbraio, il maltempo sarà caratterizzato da nevicate diffuse e persistenti su tutte le regioni settentrionali – si legge in una nota – anche a quote di pianura, con accumuli al suolo significativi. Martedì le precipitazioni, che tenderanno a spostarsi verso est, inizieranno ad attenuarsi; inoltre, grazie ai venti meridionali che determineranno un graduale aumento delle temperature, ci sarà un successivo innalzamento della quota neve. Stante l’ampia estensione territoriale dei fenomeni previsti e le conseguenti criticità che potrebbero determinarsi, il Dipartimento della Protezione Civile ha già autorizzato l’attivazione preventiva delle organizzazioni di volontariato di protezione civile allo scopo di supportare le misure operative, anche di natura preventiva, che saranno adottate a livello locale per ridurre gli eventuali disagi alla popolazione, nonché per garantire le necessarie attività di assistenza in caso di emergenza. Inoltre, il Capo del Dipartimento, Franco Gabrielli, ha contattato i vertici nazionali delle strutture viarie e ferroviarie, nonché delle Regioni centro-settentrionali che saranno interessate dagli eventi, al fine di sensibilizzare preventivamente l’intero sistema sulle misure che dovranno essere poste in essere per limitare il verificarsi di situazioni di criticità».
(e.d.)

Condividi

LAST NEWS
Sci alpino: Lake Louise da dimenticare per Federica Brignone
Federica Brignone in azione sulle nevi dei Lake Louise

Sci alpino: Lake Louise da dimenticare per Federica Brignone


La campionessa di La Salle ha chiuso 26ª nel superg vinto da Corinne Suter...

Posted by on

Fondo: Pellegrino 20° e De Fabiani 25° nella 20 km in classico di Lillehammer
Buona prova anche in classico per Chicco Pellegrino

Fondo: Pellegrino 20° e De Fabiani 25° nella 20 km in classico di Lillehammer


Concluso con il dominio dei padroni di casa e la vittoria di Paal Golberg il weekend di Coppa del...

Posted by on