Posted on

Calcio: il Vallée d’Aoste alla sfida-verità con la Giacomense

Calcio: il Vallée d’Aoste alla sfida-verità con la Giacomense

Carbone: «Ho detto ai ragazzi che se non vinciamo andremo ai play out, ma dobbiamo giocare con pazienza»; Bentolio: «Sono pronto, però in questo momento Sinato merita la maglia da titolare più di me»

Una sfida senza ritorno. Benito Carbone non ha usato giri di parole per presentare il delicatissimo scontro diretto per la salvezza che attende il VdA. Domani alle 15 al Cerutti di San Giusto (arbitro Enzo Vesprini della sezione di Macerata) arriverà la Giacomense, che proprio domenica ha scavalcato in classifica i valdostani, lasciando loro in mano il pericolosissimo cerino del quintultimo posto. «Ho detto ai ragazzi che è come se fosse l’ultima partita della stagione – ha spiegato oggi in conferenza stampa il tecnico -. Se vinciamo saremo salvi, se no giocheremo i play out». Le scorie della disastrosa partita di Castiglione (tre espulsi per proteste mentre la gara era sull’1-1) non preoccupano Carbone: «Abbiamo lavorato molto sulla testa, per entrare in campo carichi, ma non essere schiacciati dalla pressione. Da questo punto di vista, però, sono sereno, perché i ragazzi sono intelligenti e so che daranno il meglio. Ho chiesto loro di limitare al minimo gli errori e mi auguro che anche la terna arbitrale, per una volta, non ci metta lo zampino. Domani non dovremo partire in maniera scriteriata alla ricerca del gol e dovremo anche fare i conti con la temperatura, perché il primo caldo potrebbe essere un fattore importante nell’economia del match».
Il mister del VdA dovrà fare a meno degli squalificati Iocolano, Rolando e Jidayi. «Non essere in emergenza sarebbe una notizia – ha continuato Carbone -, quindi andiamo avanti senza piangerci addosso, anche se è un peccato non poter disporre di giocatori in condizione come Iocolano e Rolando, o di grande esperienza come Jidayi. In settimana tutti si sono allenati molto bene, mettendomi in difficoltà nelle scelte, così ho convocato tutti. Non ho ancora deciso la formazione, ma giocheremo con il 3-4-3, perché ho bisogno di dare continuità tattica ai giocatori».
Il trio difensivo dovrebbe essere formato da Emiliano, Miceli e Benedetto, a centrocampo potrebbero giocare Nocciola, Gentile, Amato e Furno, con Cuneaz e Kanouté ai lati di Sinato. Pronto all’uso è anche Michele Bentolio (in foto con Fabio Benedetto), che ha finalmente smaltito i postumi dell’infortunio alla caviglia. «Purtroppo mi sono fatto male poco dopo essere arrivato in Valle – ha dichiarato l’attaccante scuola Parma -. Adesso ho recuperato e sono a disposizione del mister anche se, per come sta giocando, credo che domani Sinato meriti più di me la maglia da titolare. Comunque sia io sono pronto a dare tutto in qualsiasi momento».
In conferenza stampa ha parlato anche il difensore Fabio Benedetto: «Abbiamo un solo risultato a disposizione, la vittoria, ma non dobbiamo avere fretta di segnare, perché loro in ripartenza sono molto pericolosi. Non credo che Varrichhio sia l’unico giocatore da tenere d’occhio, anche sulle corsie esterne hanno elementi in grado di fare la differenza».
Domani, così come nella sfida con il Milazzo, la dirigenza del VdA metterà in palio due premi (una notte in albergo per due persone all’Hostellerie du Cheval Blanc e un buono acquisto alla St-Roch) per altrettanti spettatori che saranno estratti a sorte.
(davide pellegrino)

Condividi

LAST NEWS