Posted on

Delitto Cogne: l’avvocato Taormina trascina in Tribunale Annamaria Franzoni e Stefano Lorenzi

Delitto Cogne: l’avvocato Taormina trascina in Tribunale Annamaria Franzoni e Stefano Lorenzi

Ai due coniugi il legale chiede il pagamento degli onorari a suo dire mai corrisposti, quantificati in 771.507 euro; l'udienza prevista dinanzi ai giudici del Tribunale civile di Bologna

771.507 euro. E’ quanto chiede l’avvocato ed ex deputato del Pdl, Carlo Taormina (FOTO), ad Annamaria Franzoni e al marito Stefano Lorenzi, che sono stati citati dinanzi al Tribunale civile di Bologna.
Più nel dettaglio, l’avvocato Taormina – che difese la Franzoni dal 2002 al 2007 – chiede che i giudici li condannino a pagare gli onorari che a suo dire non gli sono mai stati corrisposti.
La citazione è stata notificata ai coniugi nei giorni scorsi, firmata dal figlio, l’avvocato Giorgio Taormina.
Carlo Taormina difese Annamaria Franzoni nel processo per l’omicidio del figlio Samuele Lorenzi, fino a quando non rinunciò definitivamente al mandato, il 23 febbraio del 2007, quasi alla vigilia della condanna a 16 anni pronunciata dalla Corte d’Appello di Torino, dopo che in primo grado ad Aosta era stata condannata a 30 anni.
Inoltre, difese entrambi i coniugi – e in alcuni casi soltanto il marito Stefano Lorenzi – in diverse vicende connesse, redigendo ad esempio una dozzina di querele per diffamazione.
L’avvocato Taormina mette in conto alla Franzoni e a Lorenzi tutta l’attività giudiziale svolta, le indagini difensive, ma anche viaggi in aereo e in auto, ricordando anche la predisposizione di centinaia di comunicati stampa, la partecipazione a una cinquantina di trasmissioni televisive e l’organizzazione di numerose conferenze stampa su richiesta della cliente.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS