Posted on

Traforo Gran San Bernardo: francese ‘beccata’ con 183.000 euro non dichiarati

Ai funzionari della Dogana aveva detto di non avere nulla da dichiarare; dai controlli è poi spuntato fuori il lauto bottino (tutto in contanti) occultato in una fascia legata agli indumenti che vestiva

Ai funzionari della Dogana aveva detto di non avere nulla da dichiarare; dai controlli è poi spuntato fuori il lauto bottino (tutto in contanti) occultato in una fascia legata agli indumenti che vestiva

Denaro contante non dichiarato per 183.000 euro. E’ quanto scoperto, nell’ambito delle attività di contrasto agli illeciti valutari, dai funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Aosta in servizio presso la Sezione operativa territoriale del Traforo del Gran San Bernardo in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza.
La valuta, rinvenuta nel corso di un controllo doganale, era in possesso di una cittadina francese proveniente dalla Svizzera, in entrata in Italia attraverso il Traforo del Gran San Bernardo.
Il denaro, costituito da banconote in euro e occultato in una fascia legata agli indumenti indossati dalla viaggiatrice, è stato esibito dalla stessa a seguito delle ripetute e insistenti domande dei funzionari, ai quali in precedenza aveva detto di non avere nulla da dichiarare.
Nel rispetto della normativa valutaria, che stabilisce l’obbligatorietà della dichiarazione doganale per i trasferimenti di denaro contante pari o superiore alla soglia di 10.000 euro, si è proceduto al sequestro del 50% dell’eccedenza, per un importo pari a 86.500 euro.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS