Pubblicato il

Fisco: non dichiara Iva e Irpef per 255.000 euro, condannato l’impresario Giorgio Giovinazzo

Fisco: non dichiara Iva e Irpef per 255.000 euro, condannato l’impresario Giorgio Giovinazzo

Nuovi guai giudiziari per l'ex consigliere comunale ad Aosta, che nel gennaio del 2013 fu già coinvolto in un processo per illecito smaltimento di rifiuti contenenti amianto

Nuovi guai giudiziari per l’impresario aostano Giorgio Giovinazzo, 45 anni (FOTO), già consigliere comunale ad Aosta tra le fila della Fédération Autonomiste, titolare dell’impresa edile Gvg di St-Christophe, che questa mattina è stato condannato dal giudice monocratico del Tribunale di Aosta, Davide Paladino, a un anno 4 mesi e 20 giorni di carcere nel processo svoltosi con rito abbreviato.
L’accusa – rappresentata dal vpo Cinzia Virota – gli ha contestato l’omesso versamento di Iva per 70.000 euro nel 2009, l’omessa dichiarazione Irpef per 115.000 euro nel 2010 e per 38.000 euro nel 2011, l’omessa dichiarazione di Iva per 50.000 euro nel 2010 e per 52.000 euro nel 2011.
Giorgio Giovinazzo, il 13 gennaio del 2013 venne già condannato dal giudice Marco Tornatore a sei mesi di reclusione, oltre al pagamento di 3.000 euro di multa (sentenza appellata), nell’ambito di un procedimento aperto a suo carico in merito all’illecito smaltimento di rifiuti contenenti amianto provenienti da alcuni cantieri della zona di Aosta.
(pa.ba.)

Condividi

ULTIME NEWS