Pubblicato il

Aosta, il Consiglio dà il via libera all’isola ecologica del Mont Fleury

Passano all'unanimità anche le delibere sulle modifiche al pluripiano nell'area Cogne e le agevolazioni su Tari e Tasi

Passano all'unanimità anche le delibere sulle modifiche al pluripiano nell'area Cogne e le agevolazioni su Tari e Tasi

Passa all’unanimità e con il solo intervento del consigliere Paolo Fedi (Alpe) che sottolinea quanto sia «importante interagire con i cittadini» la delibera sulla realizzazione di un nuovo centro di conferimento di rifiuti speciali, destinata prevalentemente alle ditte.
L’isola ecologica sorgerà nell’area Mont Fleury, il progetto rientra nel capitolato d’appalto dei servizi di igiene urbana della città di Aosta e a realizzarlo ci penserà la Quendoz Services Ecologiques.
Entro il mese di giugno l’isola dovrebbe essere funzionante, dal momento della consegna dei lavori la ditta ha 30 giorni di tempo per realizzarla.
I privati cittadini che intendono utilizzare l’isola saranno dotati di una tessera con sistema di identificazione per individuare i più virtuosi.
Unanimità anche sulla delibera che disciplina le agevolazioni su Tasi e Tari e sulle modifiche al progetto del parcheggio pluripiano in area F8 (area Cogne) che prevede la realizzazione di un terzo piano coperto dove saranno installati pannelli fotovoltaici. Inoltre l’associazione temporanea di imprese Ivies e Cogeis ha previsto una copertura metallica che rende utilizzabile anche l’ultimo piano con 184 posti aggiuntivi, per un totale di 540 posti auto.
(re vdanews.it)

Condividi

ULTIME NEWS