Posted on

Sul palco con Clementino

Sul palco con Clementino

Pubblico di giovanissimi per il concerto allo Splendor del rapper avellinese, inserito nel cartellone della Saison culturelle

Berrettini calati sulla testa e mani in alto, tanti giovani allo Splendor per ascoltare il loro mito: Iena White, meglio conosciuto come Clementino, al secolo Clemente Maccaro.
Clementino ha portato ad Aosta il suo “Mea Culpa Tour” e, nonostante un teatro pieno solo in platea, si è dimostrato un grande artista, facendo divertire il giovane pubblico accorso per vederlo dal vivo. Uno spettacolo a metà fra il teatro e il rap, con intermezzi di monologhi e battute, come a sottolineare che la sua carriera inizia da lì, dalla grande tradizione teatrale partenopea, tappa della sua vita che emerge anche dalla sua forte presenza scenica.
L’artista di Avellino vince numerosi concorsi di Freestyle fra il 2004 e il 2006, firmando poi un contratto con la Lynx Records, l’etichetta con la quale pubblica “Napolimanicomio” nel 2006.
Accompagnato dal fedelissimo dj Tayone, da tempo presente sulla scena dei dj italiani, Clementino non trattiene qualche battuta sulla presenza in Valle d’Aosta di una grande comunità del sud Italia e ancora: «Abbiamo suonato ovunque in Italia, ci mancava la Valle d’Aosta, ora possiamo mettere la bandierina anche su questa bellissima regione!».
Sulle note di canzoni come “Aquila Reale” e “Toxico” lo Splendor si scatena e, come in ogni concerto di rap che si rispetti, la gente non riesce a rimanere seduta sulle poltroncine teatrali, invadendo letteralmente lo spazio sotto al palco.
Tanti i giovanissimi (under 10) accompagnati dai genitori per sentire il rapper avellinese, alcuni dei quali sono stati invitati sul palco per l’ultima e più famosa canzone: “O’ vient”.
Clementino, che vanta diverse collaborazioni, a partire da Jovanotti e Fabri Fibra, per arrivare a Rocco Hunt, (nuova presenza dell’Hip Hop italiano, lanciato dall’ultima edizione del festival di Sanremo), non ha lesinato pezzi di freestyle, dimostrando la sua abilità in questa difficile disciplina del rap.
Prima di congedarsi l’artista ha voluto scattare un selfie con il pubblico, su pretesa che «siccome siamo fra pochi intimi, la foto possiamo farla tutti insieme!».
In foto i giovanissimi fan chiamati sul palco per ballare la hit O’ vient’
(alessandra borre)

Condividi

LAST NEWS
Ritrovare subito il sorriso, come? Scopri gli impianti fissi a carico immediato: 16 luglio OPEN DAY ad Aosta

Ritrovare subito il sorriso, come? Scopri gli impianti fissi a carico immediato: 16 luglio OPEN DAY ad Aosta


Scopri allo Studio Odontoiatrico del Sorriso di Aosta come recuperare in poche ore la totale...

Posted by on