Posted on

San Grato Contest, su Facebook si scatena la parodia

San Grato Contest, su Facebook si scatena la parodia

Per l'ennesima volta i giorni scorsi alcuni vandali hanno infierito sulla statua di San Grato all'ingresso della saletta d'arte piegando il bastone pastorale; il misterioso Zentabaga lancia un contest goliardico che sta spopolando sul web

Una novantina, e continuano ad aggiungersi, le fotografie che ritraggono la statua di San Grato – realizzata da Roberta Bechis e posizionata all’ingresso dell’ex cappella in via de Tillier- nelle situazioni più comiche, surreali, assurde postate su Facebook da chi ha raccolto l’appello del misterioso Zenta Zentabaga: «Dei vandali hanno, per l’ennesima volta, rovinato la statua di San Grato. Un gesto del cavolo: ma almeno, cerchiamo di riderci su. Scatta il contest! Eccovi due foto di San Grato: fatene quel che volete».
In pochi giorni il contest è diventato virale e nella galleria di foto realizzata ad hoc si possono ammirare fotomontaggi, fotocomposizioni, disegni che ritraggono la statua in situazioni decisamente comiche: alle spalle di un giornalista del Tg 5 nelle vesti di disturbatore accanto al noto Paolini, in una foto d’epoca dei “SanGratefulDead”, nel selfie collettivo fatto dagli attori hollywoodiani all’ultimo Premio Oscar, in uno dei coloratissimi e affollatissimi disegni della serie “Where’s Wally?”, insieme a giocatori di morra o con i bagnini di baywatch…
«Il San Grato contest è andato oltre le mie aspettative, sfuggendo di controllo e diventando una cosa bellissimissima – commenta Zentabaga, strano personaggio Facebookiano che si occupa di satira mantenendo un rigoroso anonimato -. Grazie a tutti!».
Ma come nasce un’idea così bizzarra?
«L’idea mi è venuta in mente come me ne vengono tante altre – racconta l’ideatore -: buona parte del tempo lo passo proprio pensando a cose che mi facciano ridere. É una tattica di sopravvivenza ed un’esigenza al tempo stesso. Parto dal presupposto che si possa scherzare su tutto (sì, proprio tutto, dai fanti ai santi): questo mi ha portato a fare una vignetta con la statua di San Grato rovinata e condividerla su FB. Un brutto episodio, ma tanto valeva scherzarci sopra. Insomma, non abbiamo mica perso una cura per il cancro. Tra i commenti ho notato che una ragazza -Claudia Tognonato- ha risposto con un’altra vignetta. Dato che la sua risposta mi ha molto divertito, ho pensato che si poteva estendere la cosa anche ad altri contatti FB, per divertirci tutti assieme. Da lì, è nato un bellissimo mostro di nonsense, giochi di parole e citazioni».
La galleria di foto si può vedere su www.facebook.com/zenta.zentabaga/media_set?set=a.552206631592682.1073741846.100004100513404&type=1, quale sarà la parodia più originale?
In foto il San Grato visto da Bedirs Malibu
(erika david)

Condividi

LAST NEWS
Progetto Prosol Giovani: il gran finale ad Aosta è con lo psichiatra e sociologo Paolo Crepet

Progetto Prosol Giovani: il gran finale ad Aosta è con lo psichiatra e sociologo Paolo Crepet


Dal 6 al 9 ottobre tre appuntamenti dedicati ai giovani, due al teatro Splendor e la terza alllo...

Posted by on