Posted on

Sci alpino: l’Equipe Limone cala il poker al Memorial Pietro Fosson

Sci alpino: l’Equipe Limone cala il poker al Memorial Pietro Fosson

I cuneesi hanno vinto per la quarta volta consecutiva il challenge valdostano precedendo il Radici Group e i rossoneri dello Chamolé

Ancora loro. L’Equipe Limone ha vinto oggi anche l’edizione 2014 del Memorial Pietro Fosson che si è concluso in piazza Chanoux ad Aosta con la tradizionale cerimonia di premiazione. I cuneesi hanno posto le premesse per il poker consecutivo passando al comando ieri e difendendosi oggi per chiudere con il tempo complessivo di 26.33.41, seguiti ad appena 2″ dal Radici Group, con lo Chamolé che è salito sul terzo gradino del podio (26.51.26), precedendo Sestriere (27.09.93) e Gardena Saslong (27.42.46). A livello di delegazioni, invece, successo del Comitato Alto Adige (26.17.57) sullo Ski College Veneto (26.37.64) e sui francesi del Mont-Blanc 2 (27.53.43).
A chiudere il programma del Memorial Fosson sono stati il gigante Allievi e lo slalom Ragazzi. Tra le porte larghe della Bellevue la gara femminile è stata vinta dalla lombarda del Radici Ilaria Ghisalberti (1.00.86) sulle piemontesi Serena Viviani (Pragelato; 1.00.89) e Carlotta Saracco (Equipe Limone; 1.01.03); 4ª Carlotta Da Canal (Chamolé; 1.01.46), 5ª Francesca Fanti (Ski Team Fassa; 1.01.55). Tra i maschi si è imposto Matteo Franzoso (Sestriere; 59.78) davanti al friulano Diego De Zan (Bachmann; 1.00.04) e a Davide Baruffaldi (Lecco; 1.00.08); 4° Francesco Colombi (Equipe Limone; 1.00.12), 5° Pauli Perathoner (Gardena; 1.00.22).
Lo slalom Ragazzi è andato a Camilla Mazzoleni e a Jules Baur. La lombarda Radici Group (42.23) ha prededuto due portacolori dello Ski College Veneto: Valentina Savorgnani (42.44) e Alessandra Soccol (42.48); 4ª Nina Bachmann del Comitato Alto Adige (42.65), 5ª Pilar Elisa Lucchini dell’Azzurri del Cervino (42.84). Tra i maschi il francese (37.53) ha avuto la meglio su Goffredo Mammarella (Campo Felice) e Alessandro Franzoni (Agonistica Campiglio), appaiati al secondo posto (38.62); 4° Alessandro Pizio (Radici; 38.77), 5° Gianlorenzo Di Paolo (Sai Napoli; 38.97).
«È stata una lotta contro il tempo per preparare le piste, ma alla fine ce l’abbiamo fatta – ha commentato il presidente dello Sci club Aosta Massimo Raffaelli -. Sono orgoglioso di aver portato a termine anche questa edizione. Un ringraziamento particolare va alla Pila spa, ma anche a tutti gli operatori di Pila che da subito ci hanno sostenuto. Senza di loro il Memorial 2014 sarebbe saltato».
(davide pellegrino)

Condividi

LAST NEWS