Posted on

Inchiesta costi della politica: il 4 marzo l’udienza preliminare per il presidente del Consiglio Valle

Inchiesta costi della politica: il 4 marzo l’udienza preliminare per il presidente del Consiglio Valle

Insieme a Marco Viérin saranno chiamati a comparire davanti al gup Giuseppe Colazingari i colleghi di Stella Alpina André Lanièce e Dario Comé; per gli altri 24 indagati era già stata fissata la data del 27 febbraio

Dopo l’udienza preliminare fissata per il 27 febbraio davanti al gup del Tribunale di Aosta, Maurizio D’Abrusco, in occasione della quale saranno chiamati a comparire 24 dei 27 indagati per le spese dei gruppi consiliari della XIII legislatura effettuate tra il 2009 e il 2012, posizioni per le quali la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio a vario titolo per peculato, finanziamento illecito dei partiti e indebita percezione di contributi pubblici, questa mattina è stata fissata anche la data di convocazione della seconda udienza preliminare, in programma questa volta il 4 marzo davanti al gup Giuseppe Colazingari.
In tale occasione saranno chiamati a comparire l’attuale presidente del Consiglio regionale, Marco Viérin (FOTO), André Lanièce e Dario Comé, ovvero i tre esponenti di Stella Alpina indagati (per peculato e finanziamento illecito dei partiti) insieme all’ex capogruppo dell’Edelweiss, Francesco Salzone, che il 22 luglio 2014 patteggiò davanti al gip Maurizio D’Abrusco un anno di carcere, rendendo quindi incompatibile il giudizio dei propri colleghi di partito dinanzi al medesimo giudice.
Tra le 27 richieste di rinvio a giudizio ci sono anche quelle relative a sette consiglieri regionali attualmente in carica (Alberto Chatrian, Patrizia Morelli, Leonardo La Torre, Raimondo Donzel, Carmela Fontana, André Lanièce e Marco Viérin) che in caso di condanna con rito dibattimentale o abbreviato (o anche in caso di patteggiamento della pena) andranno incontro alla sospensione ai sensi del decreto legislativo 235/2012 (cosiddetta ‘Legge Severino’).
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS