Posted on

Tragedia Weissmatten: la famiglia della piccola Matilde chiede l’imputazione coatta del maestro di sci

Tragedia Weissmatten: la famiglia della piccola Matilde chiede l’imputazione coatta del maestro di sci

Oltre a quelle dei responsabili della Scuola di sci e degli impianti, i cui nominativi sono contenuti nell'ultima relazione prodotta agli atti; la decisione del gip tra una decina di giorni

«Abbiamo ribadito il nostro pensiero, ovvero che non c’è prova tra gli atti del fatto che né la scuola di sci, né gli impianti, né il maestro si fossero posti interrogativi su quali cautele adottare per salvaguardare la sicurezza dei bimbi. Dall’altra parte hanno ribadito che secondo loro le regole discrezionali sono state tutte assolte».
Così questa mattina all’uscita del palazzo di giustizia di Aosta, l’avvocato Daniele Zaniolo del foro di Torino ha commentato l’udienza davanti al gip del Tribunale di Aosta, Maurizio D’Abrusco, nella quale è stato valutato il supplemento di indagine ordinato dallo stesso giudice il 23 dicembre 2014, in riferimento alla morte della piccola Matilde De Laurentiis, la bimba di 3 anni che il 9 marzo 2014 venne investita sugli sci – morendo qualche ora più tardi – da un 16enne di Chieri sulla pista ‘Larici’ di Weissmatten, a Gressoney-St-Jean.
Mentre il minore – ora 17enne – nell’udienza del 21 gennaio scorso presso il Tribunale per i minori di Torino, ha chiesto la «messa alla prova» per il reato di omicidio colposo, dovendosi quindi sottoporre a un programma annuale con sedute mensili dallo psicologo e un percorso con l’associazione ‘Libera’, nel fascicolo aperto ad Aosta unico indagato per la Procura è rimasto – così come a dicembre – il maestro di sci Bruno Thédy, che al momento della tragedia stava impartendo una lezione collettiva a un gruppo di nove bambini, tra cui la piccola Matilde.
Per la giacca rossa di Gressoney, il sostituto procuratore Pasquale Longarini ha presentato per la seconda volta richiesta di archiviazione dall’accusa di omicidio colposo, nonostante la difesa della famiglia della piccola Matilde De Laurentiis – oltre a opporsi all’archiviazione della posizione del maestro di sci – abbia avanzato istanza di imputazione coatta sia per Thédy che per altri tre nominativi contenuti nell’ultima relazione risultante dal supplemento di indagine, ovvero il direttore della Scuola di sci di Gressoney, Simone Goldoni, il direttore delle piste Arnoldo Welf e il presidente e amministratore delegato della Monterosa Ski all’epoca dei fatti, Marco Lucat, a oggi non iscritti nel registro degli indagati.
Il gip del Tribunale di Aosta, Maurizio D’Abrusco, si è riservato la decisione, che dovrebbe essere resa nota tra una decina di giorni.
Tra i diversi scenari possibili, l’archiviazione della posizione del maestro di sci oppure la sua imputazione coatta con trasmissione degli atti in Procura per la formulazione del capo di imputazione, oppure ancora l’iscrizione di altri soggetti nel registro degli indagati, per i quali il pm non abbia formulato a oggi alcuna richiesta, disponendo eventuali ulteriori indagini.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS
Lutto: anche l’Anpi Valle d’Aosta piange la scomparsa del Partigiano Brindisi
Pietro Parisi, il partigiano Brindisi

Lutto: anche l’Anpi Valle d’Aosta piange la scomparsa del Partigiano Brindisi


Pietro Parisi, detto Brindisi, aveva combattuto nella Resistenza in Valle d'Aosta, dove saranno...

Posted by on

Congresso Cgil VdA, Bertschy: «Rinnovo contratto comparto unico entro febbraio»
Il presidente Bertschy al Congresso della Cgil VdA

Congresso Cgil VdA, Bertschy: «Rinnovo contratto comparto unico entro febbraio»


Il presidente della Regione, Luigi Bertschy, ha annunciato un'accelerazione in materia di contratto...

Posted by on

Aiuti: Finaosta conferma il finanziamento Sostegno alle imprese da 8 milioni di euro
Finaosta: si rinnova Sostegno alle imprese 2023

Aiuti: Finaosta conferma il finanziamento Sostegno alle imprese da 8 milioni di euro


Le realtà rossonere che abbiano subito conseguenze dalla guerra tra Russia e Ucraina, potranno...

Posted by on