Posted on

Uvp: Andrione, democrazia mortificata, ha ragione Calgacus

Uvp: Andrione, democrazia mortificata, ha ragione Calgacus

Bocca cucita sulla vicenda che lo vede opposto al movimento progressista, il consigliere comunale dice no alla réunion sancita dal Congresso del Leone dorato

«Sì se parliamo di democrazia mortificata sono d’accodo con Calgacus». Lo ha detto il consigliere comunale, candidato a sindaco di Aosta dell’Uvp, Etienne Andrione eludendo domande dirette sulla vicenda per la quale è finito nel mirino del movimento progressista per un articolo, attribuitogli, apparso sul settimanale AostaNews24 con lo pseudonimo Calgacus. In conferenza stampa si limita a dire: «la querela annunciata da parte dell’Uvp sconsigliava la mia presenza al Congresso e così sono qui per condividere con la stampa il mio intervento».
A Brissogne dove è in corso il secondo congresso progressista dal quale arriva la conferma per bocca del presidene uscente Alessia Favre della querela al direttore del giornale Giovanni Pellezzeri e a Etienne Andrione. Ad Andrione non va giù la réunion con l’Uv: «Ho apprezzato il coraggio dell’Uvp e il suo progetto che aveva creato entusiasmo tra i valdostani. Non trovo ammissibile riportare al macello i tanti nei quali aveva accesso la speranza, non ha diritto di sciupare tutta quella voglia di credere».
Le strade di Uvp e Andrione si dividono, al congresso progressista si è capito che pace è fatta tra i leoni rampante e dorato. Come annunciato il consigliere comunale Uvp non integrerà le fila della maggioranza.
(danila chenal)

Condividi

LAST NEWS