Pubblicato il

Consiglio Valle: cambio di metodo al centro del dibattito

Consiglio Valle: cambio di metodo al centro del dibattito

Lo slittamento dell'approvazione del bilancio di previsione innesca la discussione

E’ fissata per il pomeriggio di lunedì 12 dicembre la discussione sulla legge finanziaria. A comunicarlo il presidente del Consiglio della Valle d’Aosta Andrea Rosset. E sullo slittamento dell’approvazione del bilancio di previsione si è aperto il dibattito politico.  

La questione del metodo

«Non è più tempo di decisioni improvvisate. Non è più tempo di gestire in solitaria dossier milionari. Come non essere d’accordo con l’analisi del collega Luigi Bertschy. A oggi per il Casinò non c’è uno straccio di terapia» ha esordito il capogruppo di Alpe Albert Chatrian che annuncia due  risoluzioni: una sulla casa da gioco, l’altra sullo stop all’operazione in borsa di Cva. Non ha dubbi Elso Gerandin (Gruppo misto):  «Andiamo tutti a casa è l’unico regalo che possiamo fare ai valdostani per fine anno» è l’invito ai colleghi. Così il presidente della seconda commissione consiliare Affari generali Leonardo La Torre: «La commissione sta facendo un buon lavoro. Da qualche parte bisogna ripartire e questo è discreto bilancio che potrà essere migliore nella  misura in cui riusciamo ad arricchirlo dando la possibilità a tutte le sensibilità di contribuire. Bene che la Commissione abbia preso il suo tempo. Vorremmo che fosse il bilancio di tutta la comunità, compreso quella del Casinò sul quale dobbiamo dibattere ancora molto. La discussione deve ripartire dal bilancio e proseguire oltre. Il bilancio è un atto concreto al quale vogliamo dare dei contenuti concreti».   Al progetto di maggioranza continuerà a starci l’Union valdôtaine progressiste se si «governerà in maniera collegiale, rompendo certi tabù, seguendo un programma», ha sottolineato il capogruppo del Leone dorato Luigi Bertschy.  «Di condivisione ne sento parlare dall’inizio della legislatura ma chi governa questa Regione non ha capito che il modello è cambiato» ha puntualizzato il consigliere del M5S Roberto Cognetta. «Noi piccolo isolotto dentro questo consiglio non abbiamo la presunzione di aver innescato questo processo. Tuttavia, finalmente si discute in modo più leale e corretto, ci si confronta». A puntualizzarlo  il capogruppo di PnV Claudio Restano.  «Il dibattito è ricchezza in democrazia ed è importante in questa fase di cercare il confronto con tutti. Ha detto il capogruppo di Stella Alpina Pierluigi Marquis. «Il bilancio è stato inquinato da questioni di rilevanza quale le questioni del Casinò e della quotazione in borsa della Cva.  Siamo qui su mandato dei nostri elettori per governare una fase difficile. Non siamo qui per fare teatrino. Per essere chiari: le spiegazioni devono venire da tutto l’esecutivo nessuno escluso» ha precisato il capogruppo del Pd Jean-Pierre Guichardaz. (danila chenal)

Condividi

ULTIME NEWS
GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA IN VALLE D’AOSTA

GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA IN VALLE D’AOSTA


LUNEDÌ 20 SETTEMBRE AOSTA - La cittadella dei giovani invita, alle 20.30, alla proiezione di La...

Pubblicato da il