Posted on

Valle d’Aosta VIVA: sabato 27 luglio Open Day Natura

Valle d’Aosta VIVA: sabato 27 luglio Open Day Natura

Siti, aree protette e giardini botanici a disposizione dei visitatori; tanti appuntamenti per le famiglie e gli sportivi, per riscoprire il patrimonio naturale e valorizzare la fruizione turistica basata sulla eco sostenibilità

Tutelare e valorizzare la fruizione turistica ispirata da principi di eco sostenibilità. Il marchio Viva, Valle d’Aosta unica per natura ha questi obiettivi, «a valenza turistica certo ma anche per i residenti che spesso non conoscono aree naturali protette e giardini della nostra regione. Un’occasione da non perdere per scoprire il patrimonio naturale valdostano accompagnati dalle guide escursionistiche» – ha spiegato il dirigente del Servizio Aree Protette del Dipartimento Risorse Naturali dell’assessorato regionale all’Agricoltura Santa Tutino. L’occasione per parlare del progetto e del marchio Viva è la presentazione delle iniziative pensate per i mesi estivi, per le famiglie e per gli sportivi, con un occhio di riguardo all’accessibilità.
Così, sabato 27 luglio, in Valle d’Aosta sarà ‘Open Day Natura’, una giornata alla scoperta di aree naturali protette, siti Natura 2000 e giardini botanici alpini accompagnati delle guide.
Non solo Open Day Natura; sono tante le iniziative pensate per vivere e valorizzare un territorio «unico al mondo»: dalle pièce teatrali a cielo aperto, agli atelier creativi, passando per il live art, disegno naturalistico con Chicco Margaroli, la giornata da arpian in alpeggio, il nordic walking, fino allo sport, con trekking in giornata, escursioni di più giorni, salite al ghiacciaio…
Sono tre i filoni principali: i percorsi per le famiglie, i percorsi per gli sportivi e le esperienze autentiche, «appuntamenti pensati per abbinare ricettività, accessibilità, tutela e valorizzazione e organizzati con le associazioni delle guide che lavorano sul territorio».
Di «Viva, progetto che ha orizzonti più ampi del turismo di prossimità, anche se il target principale rimane quello» ha parlato l’assessore Renzo Testolin, sottolineando «la volontà di interagire con chi sul territorio lavora e il desiderio di continuare e migliorare la sinergia con le strutture di accoglienza, verso una ricettività eco sostenibile».
L’assessore ha ripercorso le tappe salienti del progetto mentre la dirigente Tutino ha ricordato gli interventi promozionali dello scorso anno e dell’anno in corso, «dinamici nel primo, con la pubblicità sulla metropolitana di Milano e i tram di Torino e concentrata sui video nelle stazioni di Milano centrale e Genova e la grande installazione a Roma, in piazza Barberini, lato Tritone».
Sul numero di Gazzetta Matin in edicola lunedì 22 luglio, ulteriori dettagli e costi del progetto e l’elenco degli appuntamenti per una Valle d’Aosta Viva, tutta da scoprire.
Nella foto, il dirigente Santa Tutino e l’assessore Renzo Testolin.
(cinzia timpano)

Condividi

LAST NEWS