Posted on

Valtournenche: condannato per lo schiaffone rifilato a un maestro di sci

Valtournenche: condannato per lo schiaffone rifilato a un maestro di sci

A Felice Pontiroli sono stati inflitti 6 mesi di reclusione - oltre al pagamento di una provvisionale di 3.780 euro - per aver causato la rottura della membrana timpanica a Davide Corradi, 23enne del Breuil

E’ stato condannato a 6 mesi di reclusione, oltre al pagamento di una provvisionale di 3.780 euro e alle spese processuali e degli avvocati, Felice Pontiroli, 45 anni di Valtournenche, accusato di lesioni personali.
I fatti oggetto del procedimento risalgono alla notte tra il 20 e il 21 gennaio scorsi: in un locale di Valtournenche, una volta avvicinatosi al bancone, l’imputato si sarebbe rivolto a Davide Corradi (FOTO), maestro di sci di 23 anni di Breuil-Cervinia, dicendogli (apparentemente senza motivo, stando almeno a quanto emerso in aula) «ti spacco la testa, ti taglio la gola con un bicchiere».
A quel punto la parte civile, ovvero Davide Corradi, nemmeno il tempo di replicare «ma sei pazzo?», avrebbe ricevuto uno schiaffone sulla guancia sinistra, riportando la rottura della membrana timpanica.
Allontanato dal locale, Felice Pontiroli, padre di un bambino che scia in uno sci club di Valtournenche, sarebbe comunque rimasto nei paraggi del locale, visto che «quando, una decina di minuti dopo, sono uscito dal bar per chiedergli spiegazioni – ha precisato in aula Davide Corradi – sono stato raggiunto da un pugno in pieno volto».
L’indomani, una volta andato al Pronto soccorso dell’ospedale Umberto Parini di Aosta, al giovane maestro di sci veniva riscontrata la rottura della membrana timpanica, lesione giudicata guaribile dapprima in 15 giorni, da una visita successiva in ulteriori 15, per un totale di 30 giorni di prognosi.
Da qui il rigetto della richiesta – avanzata dal difensore di Pontiroli, l’avvocato Federico Parini del foro di Aosta – di discutere la causa dinanzi al giudice di pace per incompetenza del Tribunale ordinario, richiesta che sarebbe stata accolta in caso di lesioni inferiori a 20 giorni (la difesa aveva chiesto anche l’acquisizione di una perizia medico legale).
I risvolti relativi al risarcimento del danno alla parte civile verranno discussi in altra sede, dinanzi al giudice di pace.
(patrick barmasse)

Condividi

LAST NEWS
GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA IN VALLE D’AOSTA

GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA IN VALLE D’AOSTA


MARTEDÌ 18 GENNAIO AOSTA - Il cinéma de la Ville proietta, alle 16, 18.45 e 21.30, la pellicola...

Posted by on