Posted on

Protesta: a Pont-St-Martin sciopero per «lutto artigianale e commerciale»

Protesta: a Pont-St-Martin sciopero per «lutto artigianale e commerciale»

Una settantina di negozi hanno abbassato le serrande per protestare, «la gente è con noi» dice la presidente dell'associazione commercianti

«Chiuso per lutto artigianale e commerciale». È questo quanto si poteva leggere sull’epigrafe ben visibile all’esterno delle numerose vetrine abbassate lungo le vie di Pont-Saint-Martin che sintetizza i motivi della protesta di artigiani e commercianti del paese della bassa Valle. La serrata di alcune ore avvenuta nel tardo pomeriggio di lunedì ha visto la partecipazione delle attività commerciali e artigianali che hanno accolto in massa l’appello lanciato dal presidente dell’Associazione Commercianti di Pont Eleonora Preti. «Abbiamo scelto questa giornata di protesta per unirci al malcontento generale che sta attraversando l’Italia. L’idea è nata dopo aver visto come in alcune zone, non appena si passa il confine i prezzi dimezzino. E qui da noi invece? Inps, Inail, Tares, Iva, Irpef, Irap, Ires, Imu, Tosap, accise, tutte tasse che ci obbligano a chiudere, a lasciare a casa i nostri dipendenti e a non poter più lavorare» commenta rammaricata ma soddisfatta dell’adesione all’iniziativa la Preti. Alla protesta che ha visto la chiusura di vetrine e serrande che hanno reso surreale la via centrale di Pont-Saint-Martin hanno aderito circa 70 attività oltre a numerose altre anche nei comuni e nei paesi vicini. E alla domanda su come abbia reagito la gente, la Preti risponde «la gente è con noi, abbiamo avuto la massima comprensione».
(maurizio pitti)

Condividi

LAST NEWS