Pubblicato il

Europee: Marco Belardi, candidato Idv, teme che la Regione perda 260 milioni di fondi

Europee: Marco Belardi, candidato Idv, teme che la Regione perda 260 milioni di fondi

''Nessuna richiesta è ancora stata avanzata'' denuncia, annunciando ''la richiesta per la tracciabilità dei contributi''

«L’Idv non è contro il popolo tedesco ma contro un’Europa germano-centrica». Spiega così il segretario regionale dell’Italia dei valori Marco Belardi, sceso in campo nel collegio del nord-ovest per le elezioni europee del 25 maggio, lo spirito della maglietta ‘Europei non tedeschi’, che indossa, messa al bando, insieme ai manifesti dell’Idv, nella località turistica di Abano Terme.
Prosegue Belardi: «La mia candidatura assume un carattere di terzietà in quanto tutti i temi che tratteremo a Bruxelles sono validi per tutti i cittadini, che sono in difficoltà, e per tutte le aziende in crisi» sottolinea e denuncia: «La Valle d’Aosta, nella situazione politica che si è creta, rischia di perdere 260 milioni di fondi europei perché nessuna richiesta per il loro ottenimento è stata ancora fatta; noi siamo contro questo spreco e proporremo anche la tracciabilità e la pubblicazione in rete dei contributi affinché ogni cittadino sappia come vengono impiegati».
All’Europa l’Idv chiede «più credito per imprese e famiglie, lo stop alla speculazione finanziaria, uno standard retributivo europeo, regole fiscali stabilizzanti, una crescita sostenibile, la lotta all’evasione fiscale». Dice no «al dumping, agli Ogm, al nucleare e alla doppia sede del parlamento europeo, chiedendo la chiusura della sede di Strasburgo».
(danila chenal)

Condividi

ULTIME NEWS