Posted on

Soccorso in montagna: protocollo di intesa tra Guardia di Finanza e Azienda Usl

Soccorso in montagna: protocollo di intesa tra Guardia di Finanza e Azienda Usl

Il coordinamento sanitario e la messa a disposizione dei mezzi di soccorso saranno a carico dell'Usl; il supporto all'équipe medica su terreno montano e le operazioni di soccorso su parete, ghiacciaio e impianti a fune saranno a cura della GdF

Le stazioni del Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Entrèves e Cervinia, e l’Azienda Usl della Valle d’Aosta hanno siglato un protocollo di intesa alla presenza del comandante regionale delle Fiamme Gialle, Generale Gustavo Ferrone, e del direttore generale dell’Usl, Lorenzo Ardissone.
Da quanto si è appreso, l’accordo prevede – tra i diversi aspetti – che la Centrale Operativa 118, alle quale viene affidato il coordinamento sanitario, metta a disposizione i mezzi di soccorso, coordini tutti i soggetti istituzionali in possesso di elicotteri presenti sul territorio, concorra a iniziative e progetti che abbiano lo scopo di migliorare la sicurezza dei frequentatori degli ambienti alpini e addestri il personale del Soccorso alpino della Guardia di Finanza.
Da parte sua, il Soccorso alpino della Guardia di Finanza fornirà il necessario supporto all’équipe medica del 118 su terreni impervi o in ambienti ostili e il soccorso in montagna, in parete, su ghiacciaio, su impianti a fune e in occasione della caduta di valanghe.
Le Fiamme Gialle metteranno a disposizione le stazioni dislocate su tutto il territorio regionale, i propri tecnici del soccorso alpino e di elisoccorso nonché unità cinofile elitrasportabili su tutto il territorio regionale.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS